Nelle scorse ore l'ex calciatore e opinionista Daniele Adani ha parlato alla Domenica Sportiva del momento complicato che sta passando la Juventus, analizzando le possibili responsabilità della società, della rosa dei calciatori e dell'allenatore.

Le parole di Adani sulla Juventus

"Chi ha colpa? Chi è che esce e prende le colpe per questo scempio?", questa è la domanda che ha posto Daniele Adani alla Domenica Sportiva parlando della Juventus e del periodo nero che sta attraversando la compagine piemontese.

L'opinionista ha poi continuato il suo ragionamento sulla squadra bianconera con ironia: "I giocatori non hanno colpe perché sono scarsi e quindi nazionali brasiliani quali Bremer e Danilo sono peggio di Gila e Casale; Rabiot che fa la finale mondiale con la Francia e Locatelli che è campione d'Europa sono peggio di Cataldi e Kamada; Chiesa che è il nostro miglior talento italiano è peggio di Castellanos".

Adani ha poi proseguito come anche Allegri non sarebbe da annoverare tra i colpevoli, viste soprattutto le tante vittorie ottenute in passato dal livornese. Infine, secondo l'ex calciatore neanche la società avrebbe le sue responsabilità, in quanto subentrata da troppo poco.

Daniele Adani ha poi concluso il proprio intervento, domandandosi retoricamente chi nell'ambiente bianconero si farà avanti per dare spiegazioni del momento buio che sta attraversando la squadra al nutrito pubblico dei tifosi juventini.

Il commento dei tifosi: 'Nessuno ha colpe, sono terzi in campionato'

Le parole di Adani hanno attratto le attenzioni di tanti tifosi della Juventus, pronti a replicare alle sue dichiarazioni: "Nessuno ha colpa.

Sono terzi, stanno facendo una stagione in linea con le aspettative. Per me chi dice che la Juventus doveva vincere il campionato è disonesto, la Juve era terza/quarta nelle griglie di partenza della maggior parte degli opinionisti, e là ora sta" dice un utente di X.

Un altro invece scende nel dettaglio delle presenze con le rispettive nazionali dei vari giocatori bianconeri: "Bremer quattro presenze nel Brasile a 26 anni.

Come se poi parlasse del Brasile anni 90/2000, Locatelli titolare solo nelle prime due gare dell'Europeo quindi non fra i principali protagonisti, Chiesa il migliore prima dell'infortunio. E la Francia è forte per Rabiot, non per Mbappé, vero?".

Tra i tifosi c'è poi chi prende in considerazione anche i calciatori meno performanti della Juve: "Poi si dimentica di nominare Marusic, Romagnoli, Pedro o Anderson contro De Sciglio, Miretti, Rugani e Kean e non commento i giocatori entrati dalla panchina.. ragionamenti infantili e mai una volta che spieghi cosa non funziona o casa migliorare".