Nelle scorse ore il giornalista Riccardo Trevisani parlando della Juventus a Cronache di Spogliatoio, ha criticato Massimiliano Allegri sottolineando come il tecnico toscano sia pagato eccessivamente per portare la compagine piemontese solo al quarto posto. Anche l'ex calciatore Alessio Tacchinardi a Radio BiancoNera ha detto la propria opinione sull'allenatore da Livorno e su quello che potrebbe essere il suo futuro.

Trevisani non fa sconti ad Allegri: 'È necessario dargli 9 milioni per portare la squadra al quarto posto in classifica?'

Il giornalista sportivo Riccardo Trevisani è stato ospite nelle scorse ore ai microfoni della trasmissione Cronache di spogliatoio e parlando di Massimiliano Allegri e del suo operato alla Juventus in questa annata, lo ha criticato senza tanti giri di parole: "Come si può parlare di successo se si raggiungono le prime quattro posizioni?

La Juventus è arrivata tra le prime quattro per tutta la vita, è necessario dare 9 milioni ad Allegri? Non può andare bene così. Pirlo, che è arrivato quarto e ha vinto due trofei, è stato lanciato nello spazio perché per la Juve non è sufficiente arrivare quarta e vincere due trofei minori".

Trevisani ha poi concluso il suo discorso su Allegri, sottolineando come dall'allenatore della Juventus si possa accettare un semplice quarto posto se accompagnato da una vittoria di una coppa europea importante.

Tacchinardi: 'Penso che sia arrivato il momento di cambiare la guida tecnica'

Anche l'ex calciatore Alessio Tacchinardi ha parlato a Radio BiancoNera di Massimiliano Allegri, del suo operato alla Juventus e del suo possibile futuro: "Dopo tanti anni un allenatore non riesce più a dare quegli stimoli e magari anche Allegri non sente più quella magia allo stadio da parte della tifoseria, anche se poi tanti lo hanno acclamato con striscioni e cori.

Ha vinto moltissimo e non era scontato e ha fatto la storia della Juve, detto questo, penso che sia arrivato il momento di cambiare la guida tecnica, di mettere un profilo diverso, non dico più affamato ma comunque più stimolato di un Allegri scaricato da un lungo ciclo".

L'ex calciatore ha poi rintuzzato su questo argomento dicendo: "Allenare la Juve d'altronde ti svuota, vengono a mancare le energie.

Dunque ripeto, è il momento di cambiare ma portando grande rispetto ad Allegri che in questi anni ha fatto cose straordinarie".

Tacchinardi, parlando poi di quello che potrebbe essere necessario per la Juventus nella prossima annata ha sottolineato: "Per dare uno sprint alla nuova stagione servirà dunque una nuova guida tecnica ma anche due o tre calciatori importanti: penso che Giuntoli abbia qualcosa di interessante tra le mani, lo ha dimostrato a Napoli e quindi penso che possa dimostrare di essere un top dei direttori sportivi anche a Torino".