La Juventus sta pian piano definendo la propria rosa per la prossima stagione, iniziando dalle cessioni. Dopo nove anni di servizio, il primo a dire addio è stato Alex Sandro. Tuttavia, ci sono ancora molte questioni irrisolte: a centrocampo, ad esempio, sia Rabiot che McKennie sono in bilico. A questi si aggiungono i vari Alcaraz, Miretti, Nicolussi Caviglia e Iling-Junior.

Le possibili cessioni nel calciomercato estivo

Arrivato in prestito a gennaio, Carlos Alcaraz non verrà riscattato nonostante i 49,5 milioni previsti, ma potrebbe tornare con un nuova intesa per un prestito.

Da valutare anche il futuro professionale di Fabio Miretti e Hans Nicolussi Caviglia, che potrebbero essere inseriti come contropartite tecniche per arrivare a possibili obiettivi. Per quanto riguarda Iling-Junior, il finale di stagione è stato importante ma il contratto a giugno 2025 agevola una sua cessione. Filip Kostic, pur avendo un contratto con la società bianconera fino al 2026, ha deluso le aspettative nella scorsa stagione e potrebbe essere considerato per una possibile cessione.

Si valutano offerte anche per Milik, Kean ed uno fra Szczesny e Perin

La Juventus potrebbe lasciar partire anche le due punte di riserva in questa stagione, ovvero Arkadiusz Milik e Moise Kean. In caso di offerta da 10 milioni di euro per ciascun cartellino la cessione diventerebbe una possibilità concreta.

Si sta parlando anche di un possibile scambio di mercato fra la punta italiana cresciuta nel settore giovanile bianconero e Alvaro Morata, che ha una clausola rescissoria da 12 milioni di euro con l'Atletico Madrid. Interessante anche capire come si evolverà la situazione portieri. Praticamente definito l'arrivo di Michele Di Gregorio dal Monza per circa 20 milioni di euro, si valutano offerte per Szczesny considerando che il portiere della nazionale della Polonia non ha accettato il prolungamento di contratto con spalmatura dell'ingaggio.

Sul giocatore ci sarebbero diverse società inglesi. Secondo le ultime indiscrezioni Thiago Motta - ormai vicinissimo alla Juve - preferirebbe un portiere alla Di Gregorio e non con le caratteristiche tecniche di Szczesny. Il classe 1997 infatti è bravo anche nell'impostazione di gioco dalla difesa. Se Szczesny non dovesse lasciare Torino probabile la cessione di Mattia Perin, che piace al Parma e alla Roma.

La Juventus valuta anche rinforzi per il centrocampo

La Juventus è al lavoro anche per rinforzare la rosa. Uno dei nomi graditi dalla società bianconera è Teun Koopmeiners. Secondo le ultime indiscrezioni di mercato la società bianconera avrebbe presentato un'offerta da 45 milioni di euro per il centrocampista olandese, che sarebbe stata rifiutata dall'Atalanta. La società bergamasca lo valuta 60 milioni di euro ma potrebbe accettare delle contropartite tecniche come Huijsen e Soulé, valutati ciascuno circa 35-40 milioni di euro.