La nascita della legge di stabilità risale all'anno 2009, quando è entrata in vigore in sostituzione della legge finanziaria con il compito di regolare la vita economica dell'Italia attraverso una serie di misure varate in campo finanziario e politico, con durata triennale.

Con l'inizio del 2015 è normale quindi sentir parlare di Legge di Stabilità e delle novità che porterà per il paese, prime tra tutte quelle valide per l'ambito immobiliare.

Pubblicità
Pubblicità

Per lungo tempo, verso la fine del 2014, si è parlato bonus statali sulle ristrutturazioni e della possibilità che questi potessero essere rinnovati per l'anno nuovo, cosa che puntualmente è accaduto: gli ecobonus sono stati rinnovati anche per l'anno 2015, ma con qualche piccola "novità" o "modifica", che dir si voglia.

Bonus per la ristrutturazione edilizia 2015

Il Bonus Ristrutturazione consiste in una serie di sgravi fiscali riconosciuti a persone, che affrontano dei lavori appunto di ristrutturazione sulla propria casa, rendendola conforme ai criteri moderni di sicurezza ed ecologia.

Bonus ristrutturazione,energia e arredi 2015
Bonus ristrutturazione,energia e arredi 2015

Per poter accedere a tale bonus, al di la della corretta compilazione della ricevuta di pagamento, bisogna affrontare un "tetto minimo di spesa", che per il 2015 come per l'anno precedente, corrisponde a 96mila euro, ottenendo cosi il 50% della detrazione.Dal prossimo anno invece, si abbasseranno sia il totale della spesa da affrontare, che scenderà a 48 mila euro, sia la detrazione a cui si avrà diritto, che passerà al 36%.

Bonus Arredi 2015

Il 2015 è l'ultimo anno in cui si potrà beneficiare del Bonus Arredi, con detrazione del 50% al fronte di 10mila euro di spese complessive affrontate.

Pubblicità

Dal 2016 invece, salvo cambiamenti durante l'anno in corso, tale bonus non sarà più disponibile.s

Bonus per il Risparmio energetico 2015

Come si può facilmente dedurre il bonus per il risparmio energetico consiste in una detrazione fiscale, fissata anche quest'anno al 65%, per eventuali lavori affrontati per abbassare la soglia di consumo energetico della propria abitazione. Le soglie di spesa d'affrontare per poter accedere al bonus sono le seguenti:

  • 153.846 euro per interventi di riqualificazione.
  • 92.307,69 euro per l'installazione di pannelli solari e altri interventi apportati "sulla facciata" della casa
  • 46.153,85 euro per la sostituzione dei caloriferi

Bonus per Recupero antisismico 2015

Il bonus per il recupero antisismico è quello che ha subito più cambiamenti.

Per quanto riguarda le zone 1 e 2, la detrazione prevista scende dal 65% al 50%, per una spesa di 96mila euro. Dal prossimo anno invece, il bonus arriverà ad un 36% per 48mila euro di spese affrontate.

Clicca per leggere la news e guarda il video