'Auxarian', il nuovo libro del giovane scrittore Francesco Bellia, è stato presentato pochi giorni fa a Catania. Nel corso della conferenza che si è tenuta al Palazzo della Cultura del comune etneo, alcuni passi del romanzo di genere fantasy sono stati letti dall'attrice Raffaella Esposito. All'incontro erano presenti anche i giornalisti Ninni Andriolo e Nino Amante e lo psicologo e psicoterapeuta Giuseppe Raniolo.

Pubblicità
Pubblicità

Un giovane autore di talento

Francesco Bellia, classe 1992, laureato in legge presso l'Università di Catania, è un cantautore, poeta e scrittore con grande passione per il cinema. Ha partecipato ai maggiori e più esclusivi festival cinematografici scrivendo recensioni per Social Up Magazine, Futuro quotidiano e Close-Up. Con il racconto di fantascienza "I sogni meccanici di Ian Traupet" è stato uno dei semifinalisti del Premio Campiello Giovani del 2014.

"Auxarian" di Francesco Bellia
"Auxarian" di Francesco Bellia

Tra le sue pubblicazioni ricordiamo il racconto "Le domande intelligenti di Guglielmino", arrivato tra i migliori dieci del Premio Binomio fantastico 2012. Nello stesso anno viene pubblicata anche la sua poesia "I mille soli" che fa parte della raccolta di "Bagliori Cosmici - La poesia nella Fantascienza". E nel 2015 scrive una nuova poesia, "Alba", pubblicata nel volume "Verrà il mattino e avrà un tuo verso".

Un libro onirico sul potere dell'immaginazione

Auxarian racconta la storia di un uomo senza identità e passato che si ritrova in una terra dove i sogni possono diventare realtà.

Pubblicità

Un luogo misterioso dove gli abitanti, "i Sognatori", possono creare qualsiasi cosa con il solo potere dell'immaginazione. "Dove vivono donne dagli occhi bellissimi, così intensi che a molti non è stato permesso di raccontare; dove il cibo è d'oro, l'acqua d'argento e per vivere è necessario arrendersi ai sogni". L'uomo senza nome si trova all'improvviso catapultato in un luogo che non riesce inizialmente a decifrare. Ma solo dopo aver conosciuto una donna affascinante di nome Ara, scopre di avere dei poteri creativi che lo portano a diventarne uno degli abitanti.

Dovrà affrontare terribili insidie e le dure leggi dei sovrani. Conoscerà inoltre un uomo malvagio dal volto sconosciuto di nome Vegliardo che non vede l'ora di provocare forti temporali per cancellare sogni e creazioni. Un viaggio tra splendori, orrori e inganni che soltanto alla fine svelerà il vero segreto di Auxarian. Un libro estremamente onirico in cui l'attenzione del lettore viene puntata sul potere dell'immaginazione. Alla fine, saper immaginare è caratteristica comune di ogni buon lettore.

Pubblicità

Leggi tutto