Si è svolto il 10 marzo 2018 il Forum “Calabria ,un mondo in equilibrio parallelo?” sulle strategie e la gestione aziendale internazionale, che ha visto le eccellenze territoriali a confronto. L'evento è stato coordinato da Lenin Montesanto, direttore di “Otto torri sullo Ionio”, associazione organizzatrice della manifestazione, insieme al Museo della liquirizia Giorgio Amarelli e a Slow food Pollino, Arberia, Sibaritide Crotone.

L'incontro si è svolto all'interno dell'Auditorium Alessandro Amarelli ed è stato rivolto ai giovani studenti americani dell'Arcadia University, al fine di mostrare come le piccole realtà regionali riescano ad esportare nel resto del mondo e di far comprendere quali siano i budget economici che ruotano all'interno di queste aziende.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Calabria

Stefano Mascaro, sindaco di Rossano, è intervenuto portando i saluti di tutta l'Amministrazione comunale e sottolineando le bellezze storiche e paesaggistiche della nostra Terra, una Calabria ricca di tradizione e di prodotti naturali come l'olio, il vino e la liquirizia.

Tra i giovani imprenditori delle piccole aziende chiamate a partecipare all'evento vi sono: Clementime di Francesco Rizzo che fa delle clementine degli Snack da distributore, sottolineando l'eccellenza del territorio della Sibaritide per questo prodotto; La Lumaca Ausonia che, oltre ad utilizzare le lumache nel settore alimentare, impiega la loro bava nella cosmesi,sottolineando la difficoltà del progetto a causa del clima e del grosso investimento iniziale; La Filiera Madeo, produttrice di carni e salumi, anche di suino nero, con stabilimenti a Bologna ed esportatrice in 24 paesi nel mondo, che utilizza come ingrediente essenziale il peperoncino calabrese; Acroneo dell'archeologo Bafaro Francesco Gabriele, produttore di vino affinato in anfore interrate, completamente naturale e lavorato durante tutto il processo senza strumenti moderni, un vero e proprio vino degli antichi ricco di storia; Biortilia di Cesare Anselmi, che utilizza la coltivazione biodinamica per un'agricoltura in maggiore equilibrio con l'ecosistema terrestre e che mira a preservare la biodiversità; Il Moscato di Saracena, di Alessandro Viola, produttore del tipico vino di Saracena, è riconosciuto come presidio Slow Food e presenta un costo elevato; Olio Ruskìa , di Daniele Converso giovane agronomo che si occupa personalmente del controllo della qualità dell'olio; O.P.

AGRI DOC 2 S.C.A.R.L sono le organizzazioni guidate da Stefano Pidillo che si occupano di commercio di agrumi e vantano uno stabilimento con selezionatori ad infrarossi. Si tratta di prodotti destinati alle grandi catene; De Alchimia, birrificio di Saracena nato dall'idea di tre giovani durante i loro studi a Milano, il loro prodotto viene commercializzato sia in vetro che in fusto e conta più del 50% delle vendite in Calabria.

Il Forum fa parte di un progetto nominato Educational Tour, della durata di tre giorni, patrocinato dalle amministrazioni comunali di Rossano e Cirò e che ha fatto tappa, oltre che a Rossano presso la fabbrica Amarelli, anche all'oratorio di S. Marco per spostarsi in seguito a Cirò ,dove si è discusso dell'economia del crimine organizzato [VIDEO] e innovazione Sociale. L'ultimo giorno, domenica 11 marzo, ha visto gli studenti americani in visita alle aziende Biosmurra di agricoltura sostenibile a Rossano e La Sulla dove vengono lavorati suino nero e podolica.