La discoteca più famosa e più glamour della riviera adriatica, il Cocoricò da oggi chiude i battenti per 3 settimane. Il provvedimento della Questura di Rimini entrerà in vigore alle ore 12 di domenica 25 agosto e si estenderà fino al 15 settembre e prevede anche il ritiro della licenza , che comporta che la società di gestione, la Piramide Srl, non potrà neppure organizzare feste o serate in altri locali.

Clima bollente all'interno della discoteca in questi giorni di agosto, con brutti episodi di cronaca nera ed interventi della polizia che ha accertato spaccio di droga sia all'interno del locale che nel parcheggio antistante, da parte degli stessi clienti, vittime di numerosi malori durante le serate da sballo.

La disposizione, spiega la Questura, si è resa necessaria per tutelare la Salute dei giovani: il numero di persone colte da malore, le denunce, le segnalazioni, gli arresti nei confronti di detentori e spacciatori di droga, all'interno e all'ingresso del locale, sono state in costante crescita dall'inizio dell'estate ed hanno abbondantemente superato il livello di guardia.

Sequestrati in questo periodo dalle Forze dell'Ordine 350 grammi di droga e 50 pasticche di ecstasy, nonché il recupero, con conseguente restituzione ai proprietari, di collanine, cellulari e portafogli trafugati all'interno del locale.

Ma l'episodio più grave è stato quello denunciato il 19 agosto da una ragazza di 20 anni che ha raccontato di essersi rivolta agli uomini della sicurezza della discoteca dopo che era stata, all'interno del locale, drogata e violentata.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute

La giovane, di origine lombarda, stava trascorrendo le vacanze in Riviera ed ha raccontato ai Carabinieri che aveva conosciuto un gruppo di ragazzi con accento settentrionale all'interno del Cocoricò e che uno di questi ragazzi, ad un certo punto della serata, le aveva offerto qualcosa da bere: poi i suoi ricordi sono diventati confusi, ha raccontato di essere stata condotta in un "posto chiuso" ( bagno, ripostiglio?) e di essere poi corsa verso l'uscita dove avrebbe chiesto aiuto agli uomini della sicurezza.

La ragazza presentava ecchimosi alle braccia e alle gambe ed è stata portata in Ospedale per le cure del caso.

Le indagini, ancora in corso, sono partite con il sopralluogo, l'acquisizione delle immagini dei video di sorveglianza e l'ascolto dei testimoni.

Il Cocoricò è un locale di massa per la musica che fa tendenza destinato ad una clientela molto giovane: da quando ha aperto i battenti, nel 1984, ha modificato più volte la musica proposta, fino al 2003 si occupava esclusivamente di musica techno o trance , poi è passato alla musica house .

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto