Dopol'incidente di ieri, 29 dicembre 2013, i medici non possono ancora dire se ilMichael Schumacher sopravviverà.

Ilcampione tedesco di formula uno ha lesioni cerebrali diffuse e un grosso edemache potrebbe mettere ancora a rischio la sua sopravvivenza.

Almomento i medici della clinica di Grenoble non ritengono necessario un secondointervento, ma le condizioni di Schumacher restano gravissime.

Ilpersonale curante non si sbilancia neppure sulla gravità delle conseguenze cheil pilota potrebbe riportare se riuscirà a sopravvivere.

Ilcampione è attualmente in coma farmacologico e in ipotermia termica per cercaredi ridurre l'edema cerebrale che minaccia la sua vita. Inoltre gli vieneapplicata la respirazione artificiale.

Imedici dichiarano che Schumacher all'arrivo in ospedale era in forte statoconfusionale e non in grado di rispondere alle domande.

Questele dichiarazioni di Stephan Chabardes,neurochirurgo che ha eseguito l'intervento su Michael: "L'operazione ha avuto un esito positivo dal punto di vistatecnico, ora bisogna attendere il decorso.

Lavoriamo ora per ora e cerchiamo diguadagnare del tempo. Ci aspettiamo dei risultati dalle cure che sono statemesse in atto".

Schumacher al momento del grave incidente stavasciando fuori pista a Maribel. Cadendo ha picchiato il capo contro una roccia el'urto è stato così violento che il casco del pilota si è rotto. Da qui ilgrave danno cerebrale che ora mette a rischio la vita del pilota.

Immediatamente soccorso, il fuoriclasse tedesco èstato trasportato in elicottero a Moutier e da qui trasferito a Grenoble.

Restiamo in attesa degli sviluppi, augurandociche siano positivi.

Segui la nostra pagina Facebook!