Grande entusiasmo a Caltanissetta, presso il Comando Vigili del Fuoco, per la visita il 18 marzo del Segretario Nazionale del Sindacato Autonomo Co.Na.Po, Antonio Brizzi che accompagnato dal Segretario Regionale Musarra ha dato vita ad una vivace giornata in cui si è discusso oltre che delle problematiche che attanagliano il Comando Vigili del fuoco anche dei distaccamenti limitrofi, come ad esempio quello di Gela e quello di Mazzarino.

Ciò che ha destato meraviglia, e a cui Antonio Brizzi ha voluto fare riferimento e che ha più volte sottolineato è stato il momento che il segretario ha chiamato della "formazione".

Infatti spiegando semplicemente con poche parole alcuni articoli di leggi ancora vigenti, ha dimostrato come nei fatti il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco sia "secundum legem" all'interno del cosiddetto "comparto sicurezza" ma che invece nei fatti non lo è.

Facendo riferimento a vari articoli, ad esempio Art. 16 - 43 e 43 Ter della Legge 121/81 (Forze di Polizia), Art. 35 del DL 139/2006 (Riassetto delle disposizioni relative alle funzioni ed ai compiti del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, a norma dell'articolo 11 della legge 29 luglio 2003, n. 229.) , Art. 22 della R.D.1570/41(Nuove norme per l'organizzazione dei servizi antincendi), Art. 1 del TULPS in particolare il R.D. 773/31, il Segretario ha dimostrato come il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco sia "de facto" una forza di polizia priva però di un inquadramento nel reparto sicurezza, quello che il Sindacato Autonomo dei Vigili del Fuoco CONAPO in effetti chiede fin dalla prima ora della sua formazione.

Il confronto è continuato anche dopo pranzo. In serata il Segretario raggiungerà il comando Vigili del Fuoco di Trapani e concluderà la due giorni siciliana presso il Comando Vigili del Fuoco di Messina.

Segui la nostra pagina Facebook!