Dopo il blocco di Twitter continua la fase di oscuramento dei social network in Turchia ad opera del Governo di Recep Tayyip Erdoğan. Questa volta tocca a Youtube, la celebre piattaforma di condivisione video.

Al momento, il cambio dell'indirizzo DSN e l'utilizzo dell'estensione Chrome ZenMate sembrano ancora una valida alternativa per aggirare l'oscuramento voluto soprattutto in vista delle elezioni di Domenica e che vedono l'AKP di Erdoğan in difficoltà.

Nell'ultimo periodo c'é stata una diffusione su Youtube di video che riportano delle registrazioni telefoniche compromettenti per il Premier e che riguardano corruzione, peculato, il conflitto con la Siria ma anche (al momento da verificare come vera o meno) la minaccia di diffondere on-line materiale video ed audio dove il Primo Ministro sarebbe impegnato in una relazione extra-coniugale con l'ex Miss Turchia Dafne Samyeli.

Nel dubbio, il Governo ha ritenuto opportuno optare per la strategia dell'oscuramento. Dopo le elezioni comunali di questa domenica che coinvolgeranno numerosı centri della Turchia, tra tutti quelli di Istanbul e Ankara, sarà possibile capire se tale mossa é stata utile o meno. Molto probabilente anche Facebook é a rischio di oscuramento.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto