È stato iscritto nel registro degli indagati il commissario delegato di Expo Antonio Acerbo, con l'ipotesi di reato di corruzione e turbativa d'asta. Lo rende noto Edmondo Bruti Liberati, il procuratore capo di Milano in una comunicazione consegnata alla stampa, in cui si legge anche che sono state effettuate delle perquisizioni, da parte della Guardia di Finanza, in luoghi riconducibili ad Acerbo. Riceve così un avviso di garanzia Antonio Acerbo, commissario delegato alla realizzazione del progetto denominato "Vie d'acqua" nell'ambito del prossimo Expo milanese nonchè responsabile unico per il procedimento di Padiglione Italia ed i lavori infrastrutturali dell'Esposizione Universale prevista per l'anno prossimo nel capoluogo lombardo.

Le ipotesi di reato sono corruzione e turbativa d'asta nel procedimento di scelta del contraente, reati che risalirebbero al 10 luglio del 2013. La Guardia di Finanzia ha effettuato perquisizioni presso il suo ufficio in Expo e, contestualmente, in altri uffici e presso la Metropolitana Milanese.

Alla base delle indagini che hanno condotto Antonio Acerbo all'iscrizione nel registro degli indagati, ci sono le importanti dichiarazioni dell'imprenditore arrestato Enrico Maltauro, coinvolto nell'inchiesta milanese Expo e che, presumibilmente, era stato favorito illecitamente da Acerbo.

Le indagini erano iniziate a seguito del rilevamento di alcune irregolarità nell'assegnazione di appalti di Expo, Sogim e della sanità lombarda che farebbero parte della cosiddetta "cupola degli appalti". Nel maggio scorso erano stati arrestati, tra gli altri, Gianstefano Frigerio, Luigi Grillo e Primo Greganti e, già in quella occasione, il nome di Acerbo era menzionato durante alcune intercettazioni telefoniche.

Si tratta solo di un'ultima tranche della grande inchiesta condotta dai pm Caludio Gittardi e Antonio D'Alessio e pare ci siano nuovi iscritti nel registro degli indagati. Antonio Acerbo, nato a L'Aquila il 22 aprile del 1949, era stato per anni direttore generale del Comune di Milano, quando il sindaco era Letizia Moratti, poi si era dimesso nel momento delle nuove elezioni comunali. La grande Esposizione Universale, secondo il programma, durerà dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 e ha come tema Nutrire il pianeta, Energia per la Vita, tematica che affronta il problema del nutrimento dell'uomo e della terra con l'obiettivo di stabilire un canale di comunicazione e confronto a livello internazionale.

Sarà un grande evento in cui parteciperanno oltre 130 espositori su una vastissima superficie di un milione di metri quadri. Sono previsti oltre 20 milioni di visitatori provenienti da ogni parte del mondo.

Segui la nostra pagina Facebook!