Una giovane professoressa di 25 anni è stata accusata di abuso su minore per aver fatto sesso con uno studente 16enne. È accaduto a New York in una Scuola cattolica, la professoressa di educazione fisica, avrebbe instaurato una relazione con un suo studente. Quando sono stati scoperti, il ragazzo si è subito giustificato affermando che non era altro che divertimento, il giovane ha voluto specificare che non si è trattato di una relazione sentimentale e quindi non sono mai stati fidanzati, si è trattato solo di attrazione fisica che non ha portato ad alcuna relazione seria.

La professoressa Megan Mahoney invece, contrariamente a quanto dichiarato dal ragazzo, ha negato l'esistenza di alcun tipo di relazione con lui, adesso però è stata accusata di 'abuso di minore' e dovrà difendersi cercando di dimostrare l'esatto contrario di quanto dichiarato dal 16enne. A portare alla luce l'accaduto sono stati i genitori del giovane i quali erano molto preoccupati per questa situazione, la vicenda ha comportato l'immediata sospensione dal suo incarico di docente, come è successo in tantissimi altri casi (anche in Italia), quando qualche professoressa ha iniziato relazioni sentimentali o puramente sessuali con i propri studenti, che nella maggior parte dei casi sono minori.

Ma la vicenda non finisce certamente qui, perché sembrerebbe che nella denuncia esposta dai genitori del ragazzo, sia coinvolto anche il Direttore Sportivo dell'Istituto scolastico il quale era al corrente della relazione fra i due, ma avrebbe tenuto tutto nascosto per evitare uno scandalo. I familiari del minore hanno dichiarato 'sapeva ma ha tenuto nell'ombra questa storia', quello che è da capire adesso, è se l'abbia fatto in accordo con la docente, oppure se ha tenuto segreto il fatto a causa di un inevitabile scandalo all'interno della scuola con tutte le conseguenze che ne avrebbe procurato.

Questi episodi di abusi sui minori, sono purtroppo molto frequenti in ogni parte del mondo e per questo motivo è necessario tutelare i ragazzi che frequentano la scuola e che per forza di cose, sono a diretto contatto con docenti di giovane età.

Segui la nostra pagina Facebook!