E' ancora vivo nei genovesi il ricordo dell'alluvione che nel 2011 mise in ginocchio la città, causando la morte di 6 persone. Eppure nulla sembra cambiato, ora che la pioggia torna a far paura nel capoluogo Ligure. A Genova piove incessantemente da giorni, ma il temporale questa notte ha dato il peggio di sè. La situazione è allarmante su tutto il territorio comunale e nell'entroterra, immagini e notizione corrono veloci sui social network, esattamente come nel 2011. Viene da chiedersi cosa abbiano fatto in questi anni le istituzioni per rendere più sicura la città, visto che da Genova arrivano notizie molto simili a quelle registrate durante la scorsa alluvione.

Black out in diverse zone della città, fiumi in piena, auto travolte dall'acqua, cartelli stradali spazzati. Questo lo scenario che mostra Genova in queste lunghe drammatiche ore.

Il torrente Bisagno, protagonista indiscusso della scorsa alluvione, è esondato a Brignole, facendo una vittima. Il corpo di un uomo, infatti, è stato trovato dai Vigili del Fuoco nel tunnel che collega via Canevari con la stazione Brignole, a Borgo Incrociati. Il bilancio potrebbe peggiore con l'ondata di piena del Bisagno, prevista dall'Arpal dopo le 02:00.

Risultano al momento alluvionate le zone di San Fruttuoso, fino a piazza Martinez, piazza verdi, corso Sardegna e corso Torino, piazza delle Americhe. Nel quartiere di Marassi è straripato il torrente Fereggiano, allagata anche la zona dietro lo stadio De Ferraris. Straripato lo Sturla. 

La protezione civile raccomanda la popolazione di non uscire di casa e rifugiarsi ai piani alti delle abitazioni.

Situazione drammatica anche nell'entroterra, in Valle Scrivia, a causa dell'esondazione del torrente Scrivia nella zona di Montoggio, avvenuta giovedi sera alle 21.00. Rientra fortunatamente l'allerta per una coppia di anziani, dati precedentemente per dispersi e ritrovati sani e salvi ai piani alti della loro abitazione. A causa del maltempo, il sindaco Doria ha decretato per oggi, venerdì 10 ottobre la chiusura delle scuole e dell'università di ogni ordine e grado, su tutto il territorio comunale. 

Segui la nostra pagina Facebook!