Grave lutto nel mondo del Cinema, è morta Virna Lisi. La notizia è stata data dal sito Dagospia nella mattinata di oggi giovedì 18 dicembre. L'attrice lo scorso 8 novembre aveva compiuto da poco 78 anni. Nata ad Ancona nel 1936, la sua carriera cinematografica è stata coronata da premi importanti quali: sei nastri d'Argento e due di David di Donatello. Il suo vero nome all'anagrafe era Virna Pieralisi, trasferitasi a Roma a 14 anni, nonostante la giovane età inizia a fare le prime esperienze nel mondo del cinema.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cinema

Di una bellezza rara, inizia recitando in film commoventi molto in voga a metà degli anni 50'. Poi sul finire dello stesso decennio copre ruoli sempre più importanti, anche al fianco di Alberto Sordi nel celebre film '' Lo scapolo''.

Il grande successo però arriva grazie a una pubblicità: nel 1957 è il bellissimo volto di una réclame per il dentifricio Chlorondot. Presto lo spot diventa un vero tormentone trasmesso dalla Rai nel corso del Carosello. Un anno più tardi partecipa al film di Totò '' Totò Peppino e le fanatiche''.

L'America e il matrimonio

Nel 1960 si sposa con l'architetto romano Franco Pesci, un grande amore che durerà per tutta la vita. Purtroppo dopo la morte di suo marito, Virna Lisi non si è mai più ripresa, a dimostrazione di quanto fosse profondo il sentimento che li legava. Da quell'unione è nato il loro primogenito Corrado. A metà degli anni 60,' l'attrice torna a recitare in decine di commedie trasmesse dalla Rai. La sua bravura e bellezza si diffonde anche all'estero.

I migliori video del giorno

Prima in Francia interpretando il ruolo di Caroline Plantin nel film di Christian Jaque '' Il tulipano nero'', e ''Il delitto Duprè''. Poi ecco il suo debutto a Hollywood, recitando a fianco di due mostri sacri quali: Jack Lemmon e Therry Thomas nel cult '' Come uccidere vostra moglie''. Celebre è la scena dove Virna esce dalla torta in bikini.

Fascino e contraddizione - Virna Lisi, bellissima e amata dal grande pubblico, non ha mai accettato il ruolo di ''bambola bionda '' che le fu affibbiato dal cinema hollywoodiano. Oltre all'aspetto fisico la Lisi è stata una grande attrice, capace di coprire differenti ruoli e personaggi. Per questo si dice che rifiutò di essere fotografata per la copertina di Playboy. Nel 1968 dice no al ruolo di protagonista nella commedia - fantascientifica Barbarella. Successivamente rescinderà il contratto con la Paramount, per tornare stabile in Italia.