E' finalmente arrivata la svolta per quanto riguarda il barbaro omicidio di Andrea Loris Stival, il bimbo di otto anni trovato morto da un cacciatore il 29 novembre, a quattro chilometri da Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa. La principale sospettata degli inquirenti è la madre del piccolo Andrea Loris Stival, Veronica Panarello, la quale ha rilasciato delle testimonianze che non collimano con le immagini delle telecamere di videosorveglianza di Santa Croce Camerina. Inoltre, dai sui verbali sono emerse almeno tre incongruenze sulle quali gli inquirenti stanno lavorando incessantemente.

Ultime news Andrea Loris Stival, la madre portata in Procura

Per questo, nel tardo pomeriggio dell'8 dicembre, Veronica Panarello è stata prelevata dalla sua abitazione e portata in Procura. Dopo un interrogatorio durato ben sei ore, la madre del piccolo Andrea Loris Stival non ha confessato. Gli inquirenti hanno cercato di fare luce su tutte le incongruenze che sono emerse dalle sue testimonianze. Per esempio, una delle tante contraddizioni è questa: Veronica ha sempre detto di avere accompagnato a scuola il piccolo Andrea Loris, ma gli investigatori sono convinti che il bimbo sia rimasto a casa.

Il procuratore Carmelo Petralia, durante l'interrogatorio, ha analizzato le numerose contraddizioni della donna, come il fatto che Veronica Panarello sia passata in auto a cinquanta metri dal luogo del delitto, oppure il mistero delle fascette di plastica. Andrea Loris Stival, infatti, è stato ucciso proprio con quest'oggetto e la madre, pochi giorni dopo la sua morte, ha misteriosamente consegnato alla maestra di scienze una scatola di fascette da elettricista molto simili a quella utilizzata per strangolare il piccolo Andrea Loris.

Ultime news Andrea Loris Stival, la madre fermata per omicidio volontario e occultamento di cadavere

Dunque, dopo nove giorni d'indagini a ritmo serrato è finalmente arrivata la svolta: la Procura di Ragusa ha emesso un provvedimento di fermo nei confronti di Veronica Panarello per omicidio volontario e occultamento di cadavere, anche se lei continua a difendersi da ogni accusa: "Non l'ho ucciso io", ha detto.

Ma secondo gli inquirenti sarebbe stata proprio lei l'assassino del piccolo Loris e avrebbe agito da sola, senza nessun complice.

Secondo Sky Tg 24, quando Veronica Panarello è stata prelevata dalla sua abitazione per essere portata in Procura, il marito avrebbe detto: "Se è stata mia moglie mi cade il mondo addosso".

Segui la nostra pagina Facebook!