Avevano pianificato numerosi attentati contro le istituzioni, la magistratura ed Equitalia. I carabinieri del Ros, con una serie di blitz antiterrorismo in diverse regioni, hanno effettuato finora 14 arresti riguardanti soggetti appartenenti ad un gruppo neofascista clandestino che si era formato prendendo come riferimento il disciolto movimento "Ordine Nuovo". Dalle indagini è emerso che il loro obiettivo era quello di effettuare una serie di attentati e attacchi terroristici contro le istituzioni.

I neofascisti arrestati avevano in programma diversi attentati 

I neofascisti scoperti e arrestati dalle forze dell'ordine, con numerosi attentati che avrebbero dovuto colpire, tra gli altri, magistrati ed Equitalia, volevano stravolgere l'ordine pubblico e mettere in subbuglio la serenità dello Stato.

Questo è quanto emerso dalle prime notizie riguardanti il procedimento messo in atto dai carabinieri del Ros. Gli investigatori hanno scovato un gruppo che, ripercorrendo le orme di "Ordine Nuovo", stava pianificando vari attentati e utilizzava i social network come strumento di propaganda e per aumentare il numero degli appartenenti al movimento eversivo. Per realizzare i loro violenti scopi, i neofascisti stavano anche organizzando una rapina per reperire delle armi e cercavano finanziamenti dall'estero per ampliare il proprio arsenale.

Numerosi i reati contestati alle 14 persone arrestate 

Oltre agli arresti, le forze dell'ordine stanno effettuando delle ulteriori perquisizioni a carico di 31 indagati. Alle 14 persone arrestate sono contestati diversi reati come associazione con finalità di terrorismo, associazione finalizzata ad incitamento, discriminazione ed atti violenti per motivi razziali, nazionali, etnici o religiosi.

I migliori video del giorno

Tra i reati c'è anche quello di eversione dell'ordine democratico, poiché gli attentati che stavano organizzando, puntavano proprio a gettare nel caos il sistema e la stabilità dello Stato. Si attendono aggiornamenti nelle prossime ore, soprattutto in merito alle perquisizioni che stanno avvenendo in giornata.