E' giallo sulla morte di Andrea Loris Stival, il bimbo di otto anni di Ragusa trovato morto in un canale di Santa Croce Camerina, nei pressi della campagna ragusana. Il corpo senza vita del bimbo è stato ritrovato da un cacciatore, Orazio Fidone, il quale, al momento, è indagato. Gli inquirenti stanno procedendo a ritmo serrato con le indagini, anche se il procuratore di Ragusa Carmelo Petralia ha sottolineato la mancanza di collaborazione dei cittadini di Santa Croce Camerina. In ogni caso, si stanno facendo varie ipotesi sulla morte del piccolo. Ma nelle ultime ore sono emerse delle news clamorose.

Ultime news Andrea Loris Stival di Ragusa, è giallo sulla morte del bimbo

La madre del piccolo, Veronica, una casalinga venticinquenne, ha raccontato di avere portato a scuola il piccolo, la mattina del 29 novembre.

Ha aggiunto anche di esserlo andata a prendere alla fine delle lezioni. Tuttavia, gli inquirenti, esaminando al setaccio le immagini delle telecamere di sorveglianza di Santa Croce Camerina, si sono accorti che Andrea Loris Stival non era a bordo della macchina di sua madre. Dunque, si tratta di un vero e proprio giallo. La donna è stata convocata ieri sera in Questura per essere immediatamente interrogata. La soluzione del caso potrebbe venire proprio dalle immagini delle telecamere di Santa Croce Camerina. In queste ore, comunque, gli inquirenti stanno lavorando senza sosta per trovare l'assassino del piccolo Andrea Loris Stival.

Ultime news Andrea Loris Stival di Ragusa, varie ipotesi sulla morte

Nelle ultime ore si stanno facendo varie ipotesi sulla morte del bimbo; la madre ha rivelato che Andrea si frequentava con un ragazzo di quindici anni, una cosa molto strana, data la differenza di età tra i due.

I migliori video del giorno

La sua morte potrebbe dunque essere stata causata da una lite finita male; si tratta comunque di una pista poco privilegiata dagli inquirenti. Non si scarta comunque l'ipotesi di pedofilia, dato che il corpo di Andrea Loris è stato ritrovato senza slip. Bisogna però ricordare che gli esami-medico legali hanno escluso che il bimbo abbia subito abusi sessuali; perciò, nel caso in cui fosse implicato un pedofilo, bisognerebbe parlare di tentativo di violenza e poi di omicidio.