Dall'attentato alle Torri Gemelle fino ad oggi, la Cia ha usato metodi contrari ai principi umani sui terroristi islamici. Il rapporto del Senato americano diffuso martedì 9 dicembre 2014 parla di inganni e brutalità, infatti il capo della Cia, John Brennan, ha ammesso gli orrori fatti dall'Agency. Nel rapporto emergono anche le tante denuncie da parte dei medici dell'Agency riguardo i ''waterboarding'', una serie di annegamenti utilizzati come tortura per far confessare i detenuti. In tutte le 480 pagine di rapporto sono elencati gli abusi e le torture compiute dalla Cia, ecco l'elenco:

  • reidratazione per via rettale, il detenuto Mahid Khan viene punito, per aver fatto lo sciopero della fame, con l'introduzione di cibo per via rettale. Nel 2012 tenta il suicidio, ma in seguito si dichiara colpevole per atti terroristici;
  • morte per ipotermia, nel 2012 Gal Rahman venne trattenuto in una prigione segreta in Afghanistan, in più fu spogliato, incatenato e fatto sedere per terra. Venne trovato morto il giorno dopo;
  • 26 su 119 prigionieri detenuti ingiustamente, tra questi c'è il caso di Nazar Ali, un disabile mentale, che fu sottoposto ad un interrogatorio durante il quale i suoi pianti furono registrati e usati come ricatto contro i familiari;
  • waterboarding, Khaled Sheik Mohammed fu sottoposto a questa tortura 183 volte nel 2003;
  • 5 detenuti furono costretti a restare svegli forzatamente;
  • minacce di stupro, contro figli e familiari dei detenuti, usate per la confessione;
  • musica e rumori per stordire i detenuti e farli confessare;
  • in piedi per 22 ore, Redha-al-Najar fu ammanettato e appeso per tali ore.

Le reazioni del presidente

Subito dopo la lettura del rapporto arriva il commento di Obama: "Spero che il rapporto faccia dimenticare l'uso di questi metodi, che sono contrari ai valori del nostro Paese e che hanno danneggiato l'immagine dell'America".

Il rapporto pubblicato da Dianne Feinstein, presidente di commissione, rappresenta solo una parte dell'inchiesta durata sei anni.