Michele Buoninconti, 44enne coniuge di Elena Ceste, è stato arrestato dopo mesi di lunghe indagini giunte alla loro svolta definitiva solo grazie al rinvenimento del corpo della donna, trovato in un canale del fiume Rio Mersa, a due minuti e mezzo circa di auto dall'abitazione dei Ceste/Buoninconti. La "sfortuna", se di questo si può impropriamente parlare, di Buoninconti è stata che le celle telefoniche riconducibili alla sua casa e alla zona del canale sono diverse, nonostante la distanza sia minima (circa un chilometro).



L'arresto del marito di Elena Ceste - Dal carcere, l'uomo continua a parlare molto bene di sua moglie, definendola inappuntabile, "una santa".

Ben diversa l'idea che emerge dalle intercettazioni ambientali, in cui l'uomo parla ai figli dell'esigenza di "raddrizzare" la moglie ("Diciotto anni della mia vita per recuperarla, diciotto anni per raddrizzare mamma!" urla un giorno. Si tratta di una frase-sfogo davvero emblematica). Intanto nella sua casa è stato sequestrato un telone per le serre simile a quello trovato vicino al cadavere nel canale ed è un altro punto a favore dell'accusa. Probabilmente l'uomo se ne servì per traportare, nascondendolo, il cadavere.

Buoninconti, fervente cattolico, ha chiesto e ottenuto una copia del Nuovo testamento, ma vorrebbe una Sacra bibbia, per dedicarsi alla preghiera col giusto spirito, vista la penosa situazione in cui si trova ora, in carcere e accusato di avere volontariamente ucciso sua moglie dopo averla colta di sorpresa in casa, ma anche di averne abilmente nascosto il corpo allo scopo di sfuggire alle proprie responsabilità penali.

I migliori video del giorno

Una possibile compagna per Buoniconti - L'uomo non aveva comunque perso troppo tempo nel tentativo di sostituire la figura di Elena Ceste come moglie e sembra avesse avviato da tempo un dialogo via sms con due donne alle quali era interessato. Le sue attenzioni erano peraltro ricambiate e pare quindi di capire che l'uomo si preparava così alla sua nuova vita in compagnia dell'indispensabile figura femminile per crescere i figli e badare alla casa. Gli indizi contro Buoninconti sono avvero molti. L'uomo è assistito dall'Avvocato Chiara Girola che si dice certa di portare alla luce la sua estraneità ai fatti contestati. Se volete restare aggiornati vi invito a cliccare sul tasto "segui" alla destra del mio nome, in alto.