Dopo l'arresto di Michele Buoninconti, marito di Elena Ceste, la donna 37enne di Costigliole d'Asti scomparsa misteriosamente più di un anno fa - il 24 gennaio 2014 - e trovata senza vita a distanza di nove mesi, le news sul giallo si susseguono facendo emergere particolari shock che trapelano dall'ordinanza del gip. Michele è stato arrestato con le accuse gravissime di omicidio volontario premeditato e occultamento di cadavere e dopo aver raccontato numerose bugie - le stesse che hanno portato a far nutrire i forti dubbi di colpevolezza nei suoi confronti da parte degli inquirenti - ha deciso di chiudersi in un silenzio "freddo e impassibile", come definito dalle Forze dell'Ordine.

Secondo le ultime news, l'uomo in carcere avrebbe inoltre chiesto la Bibbia intenzionato a pregare per la moglie Elena Ceste, definita dallo stesso Michele "una santa". Eppure, ciò che è emerso dall'ordinanza del gip è un uomo pieno di rabbia nei confronti della moglie e che già dopo otto mesi dalla sua scomparsa (che coinciderebbe con l'uccisione) era pronto a sostituire la madre dei suoi figli con un'altra donna. Ecco a seguire quali sono le news shock sul caso di Elena Ceste.

Elena Ceste: sms tra Michele e la presunta 'sostituta' della moglie

Erano passati solo otto mesi dalla scomparsa di Elena Ceste ma, secondo le ultime news che emergono dall'ordinanza del gip, Michele Buoninconti era già pronto a voltare pagina e conoscere una nuova donna che avrebbe potuto sostituire la moglie e madre dei suoi quattro figli.

A svelare questo particolare shock sarebbe uno scambio di sms tra il vigile del fuoco ad Alba ed una donna, tale Teresa dalla Calabria, con la quale Michele aveva creato un certo feeling. Un rapporto così forte al punto tale da far parlare di un quinto figlio tutto loro. E' questo che si legge negli sms dai quali trapela anche un Michele commosso e che definisce la donna, possibile sostituta di Elena Ceste, "una persona eccezionale", puntualizzando che dovrà avere proprio questa caratteristica la persona che andrà a sostituirla.

Dalle news che emergono sul giallo di Elena Ceste viene a galla una situazione familiare piuttosto complessa, in merito alla quale Michele non provava alcun tipo di affetto nei confronti della donna. Eppure, prima della sua scomparsa Michele Buoninconti aveva avuto nei confronti di Elena Ceste un atteggiamento ossessivo compulsivo, al punto da dominarla e controllarla in modo quasi morboso. Un controllo totale che lo aveva addirittura spinto dal prete estorcendo invano il contenuto della confessione della moglie, oggetto di "vergogna" dopo un'amicizia su Facebook avuta dalla donna e che aveva in qualche modo rotto gli equilibri della famiglia, diventando agli occhi di Michele una donna da "raddrizzare" o meglio, un problema da "eliminare".

E da "sostituire". Se volete conoscere gli ulteriori dettagli sul giallo di Elena Ceste, vi invitiamo a cliccare sul tasto "Segui" in cima a questa news.

Segui la nostra pagina Facebook!