La polizia giapponese ha arrestato con l'accusa di violenza carnale su più di 100 donne un uomo di 54 anni. Hydeyuki Noguchi, questa l'identità dell'aggressore, avrebbe sedato le ragazze per poi violentarle. Lo stupro veniva registrato con una telecamera e poi veniva venduto a siti pornografici, ma anche a produttori dell'hard oppure a privati.

Gli studi della pressione arteriosa durante il sonno. Noguchi attirava in trappola le sue vittime con annunci sui giornali o sul web. Gli inviti, tutti in resort di lusso, hotel e stabilimenti termali, erano destinati allo studio del sonno: in particolare alle ragazze doveva esser misurata la pressione arteriosa mentre dormivano dopo aver bevuto alcolici. Nei fatti, però, Noguchi addormentava con potenti sedativi le ragazze e le violentava mentre erano in stato di incoscienza. Noguchi non è un medico: secondo quanto riporta la tv giapponese Tokyo Broadcasting System l'uomo non ha nessuna qualifica medica, né tanto meno paramedica. Ma con questo stratagemma sarebbe riuscito a guadagnare l'equivalente di 85 mila euro (10 milioni di yen).

La fine: una ragazza vede il video della violenza subita.

Il tutto finché un giorno una delle vittime non scopre tutto.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

La ragazza, la cui identità per ovvie ragioni non è stata diffusa, avrebbe visto il proprio video e avrebbe denunciato tutto alle autorità nipponiche, che si sono messe subito al lavoro.

Quello che gli inquirenti si sono trovati davanti, però, non è stato un caso isolato ma una numerosa serie di violenze.

39 gli stupri sicuri. Gli abusi sarebbero avvenuti tutti tra il novembre del 2011 e il novembre del 2013. La polizia di Chiba, 930 mila abitanti ad est di Tokyo, ha reso noto che sono ben 39 gli stupri confermati. Ma secondo quanto riporta la tv Tokyo Broadcasting System ci sarebbero seri indizi che gli stupri sarebbero stati molti di più: circa 100. Le vittime, secondo quanto si apprende, sarebbero tra i 20 e i 40 anni. Tutte provenienti dal perimetro tra Chibas, Tokyo, Osaka, Tochigi e Shizuoka.