Tragica vicenda a Pordenone, Friuli Venezia Giulia. Due giovani ragazzi, Trifone Ragone e Teresa Costanza, rispettivamente di 29 e 30 anni sono stati trovati morti nella serata di ieri 17 marzo 2015. A dare il tragico allarme è stato un istruttore di judo che, uscendo dal Palazzetto dello sport di Pordenone, ha visto l'auto in cui era la giovane coppia con i vetri frantumati e i due cadaveri all'interno. L'auto è una Suzuki bianca accanto alla quale sono stati ritrovati dei bossoli. Trifone Ragone era originario di Monopoli (Bari) ed era Sottoufficiale dell'Esercito in servizio al 132/o Reggimento Carri di Cordenons, che fa parte della Brigata Corazzata Ariete.

Era molto conosciuto nell'ambiente della pesistica. Aveva anche ottenuto buoni risultati agonistici. Infatti era proprio da lì che usciva, aveva appena effettuato il suo ultimo allenamento inconsapevole della tragica notte che avrebbe messo fine alle loro vite.

Teresa Costanza si è laureata alla Bocconi nel 2010 in Marketing Management e al momento lavorava nelle Assicurazioni Generali. I due vivevano da circa due anni a Pordenone. Inizialmente gli ispettori avevano accreditato la possibilità di un omicidio seguito da suicidio. In seguito, però, gli stessi hanno smentito questa ipotesi a causa di alcuni particolari che la contraddicono. Non si esclude certamente che la coppia sia stata colpita con due colpi di arma da fuoco da una terza persona e lasciata in quel parcheggio davanti al Palazzetto dello Sport a Pordenone.

I migliori video del giorno

Eventuali particolari saranno diffusi in seguito ad accertamenti più accurati da parte degli ispettori e carabinieri che in prima battuta hanno deciso di non diffondere ulteriori notizie e deduzioni in merito alla drammatica vicenda che ha colpito la giovane coppia e, naturalmente, tutti i familiari e i conoscenti. Dunque, i medici nelle prossime ore procederanno con l'autopsia sui corpi dei giovani per cercare di stabilire le cause del decesso e per poter risalire alle dinamiche dell'evento nei tempi più brevi possibili.