Non soltanto avvistamenti UFO. Gli Alieni nello Spazio non sono solo frutto di teoremi scientifici azzardati o racconti di fantascienza. La NASA, già da qualche tempo, si mostra decisamente ottimista di poter registrarne la presenza nel cosmo e addirittura poter stabilire punti di contatto. Le prospettive di una svolta epocale sono quantificate in qualche decennio, una trentina di anni al massimo. Ad affermarlo con una robusta dose di ottimismo è stato il ricercatore della NASA Ellen Stofan, in occasione di un vertice svoltosi nei giorni scorsi.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Scienza

Ovviamente, il teorema su cui si basano le convinzioni dei ricercatori NASA non prendono in esame forme di vita intelligenti similari alla nostra. Potrebbe trattarsi di semplici batteri, non è assolutamente detto che altre forme di vita nell'universo abbiano avuto uno sviluppo similare a quello avvenuto sul pianeta Terra.

Nuovi pianeti scoperti nello spazio oltre il sistema solare.

Di certo, a rafforzare le convinzioni degli scienziati NASA più ottimisti, hanno contribuito senza dubbio le scoperte astronomiche effettuate negli ultimi anni. Pur non individuando la perfetta "Terra Gemella" in un altro sistema solare, i telescopi della NASA sono riusciti ad scovare pianeti decisamente simili al nostro. Non in grado di ospitare la vita, ma abbastanza indicativi di come possa esistere nell'universo un mondo non troppo dissimile da quello in cui viviamo.

Alieni nello Spazio e gli avvistamenti UFO sul pianeta Terra.

Ovviamente, come accade in questi casi ciclicamente, i ricercatori e gli assertori del fenomeno UFO hanno ampiamente dato risalto alle recenti affermazioni dei ricercatori NASA riguardo la vita extraterrestre.

I migliori video del giorno

Secondo diverse correnti di pensiero degli ufologi, italiani come stranieri, vi sarebbero da decenni evidenze che confermerebbero la presenza di attività extraterrestre nello spazio oltre che sul nostro pianeta. Un divario ideologico, quello tra la Scienza ufficiale e i ricercatori UFO, che potrebbe colmarsi solo di fronte alla conferma di vita extraterrestre nel cosmo.