Martedì 5 maggio è arrivata la notizia che la Procura di Roma ha chiesto l'archiviazione dell'inchiesta riguardante i misteriosi casi della scomparsa di Mirella Gregori e Emanuela Orlandi, sparite rispettivamente il 7 maggio 1983 e il 22 giugno dello stesso anno. Dopo 32 anni non si è riusciti a risolvere questi due gialli, che potrebbero essere collegati. Le famiglie delle due ragazze hanno appreso questa notizia, prima dalla stampa, e poi dagli avvocati, con una certa insoddisfazione. Chiedono per questo motivo, in un comunicato congiunto, che vengano continuate le indagini sulle due giovani e che sia fatta verità sul loro rapimento.

Con l'archiviazione dei due casi, vengono meno i procedimenti penali a carico di cinque persone, precedentemente indagate per sequestro di persona e omicidio.

Il sito web del programma Rai Chi l'ha visto? ha pubblicato il testo integrale del comunicato delle due famiglie, Orlandi e Gregori, dove si parla di "una ferita che riguarda tutta la comunità", ed ancora: "non si può scomparire così senza che sia fatta luce e giustizia". I familiari fanno così appello a chiunque sappia qualcosa al riguardo, "di avere il coraggio di parlare", dentro e fuori dalle mura del Vaticano. Il comunicato si conclude con le firme dei vari componenti delle due famiglie di Emanuela e Mirella. Il fratello di Emanuela Orlandi, Pietro, ha anche scritto un post sulla pagina Facebook, "Petizione per Emanuela", definendo il comportamento della Procura "meschino, in linea con quello della Santa Sede".

Ha infine aggiunto che, anche se cercano di "uccidere la giustizia", "noi arriveremo comunque alla verità".

Nel sito di Chi l'ha visto?, si può trovare anche il comunicato integrale del procuratore della Repubblica, Giuseppe Pignatone, attraverso il quale ha reso noto l'archiviazione dell'inchiesta riguardante la scomparsa delle due ragazze.

Congiuntamente, la Procura di Roma, inoltre, ha iscritto nel registro degli indagati, Marco Accetti, per i reati di calunnia e autocalunnia. Nella puntata di questa sera, mercoledì 6 maggio 2015, di Chi l'ha visto?, gli aggiornamenti riguardanti questa vicenda, in diretta tv su Rai 3.