Nella giornata di oggi mercoledì 27 maggio ci saranno importanti avvenimenti che riguardano due casi di cronaca nera italiana, molto ingarbugliati, Il tribunale di Perugia chiamato a decidere sulla riduzione della pena a carico di Salvatore Parolisi, accusato e già condannato per l'uccisione della moglie Melania Rea, e l'incidente probatorio sul caso della sparizione di Guerrina Piscaglia, per il quale è stato indagato ed arrestato l'ormai famoso Padre Graziano.

Ridotta la pena per Parolisi da 30 a 20 anni

La Corte d'Assise d'Appello di Perugia ha ridotto ad anni venti la pena a carico di Salvatore Parolisi, dopo il pronunciamento della Cassazione dello scorso 11 febbraio.

La pena iniziale con sentenza di secondo grado era di 30 anni, ma a seguito della mancanza dell'aggravante della crudeltà, secondo il tribunale di terzo grado, i giudici di Perugia hanno ridotto di ben dieci anni la pena dell'ex caporalmaggiore. Non hanno però concesso le attenuanti generiche, chieste dai due legali, Nicodemo Gentile e Walter Biscotti, i quali avevano avanzato una richiesta di doppio sconto, ritenendo il proprio assistito un militare incensurato ed irreprensibile. Il tribunale umbro ha accolto in pieno la richiesta prodotta dal sostituto procuratore generale Giancarlo Costagliola,il quale aveva chiesto la riduzione obbligata ad un ventennio.

Incidente probatorio per il caso Guerrina Piscaglia

Nella giornata di oggi 27 maggio 2015 ci sarà anche l'incidente probatorio che vedrà al centro dell'attenzione la prostituta romena che si incontrò con Padre Graziano, accusato di omicidio volontario e soppressione di cadavere nel caso di Guerrina Piscaglia.

I migliori video del giorno

La prostituta secondo gli inquirenti è un tassello chiave della aggrovigliata vicenda, perché dopo essersi incontrata con il sacerdote, che si era spacciato per un professore di filosofia, ha visto la foto di Guerrina e ha immediatamente contattato il prete per chiedergli se era coinvolto, ma lui ha risposto: 'Guerrina non c'è più'. Nel frattempo sono stati sequestrati alcuni appunti personali, scritti da Padre Graziano, i quali secondo gli investigatori, potrebbero essere molto utili per lo svolgimento finale delle indagini.

Se vuoi rimanere aggiornato sui miei articoli, oppure su questo argomento, clicca sul bottone "Segui" vicino al mio nome ad inizio articolo.