Ennesimo fenomeno paranormale che si manifesta in questo 2015, anno sempre più ricco di avvenimenti di questo genere per la gioia dei fan dell'occulto. Stavolta la segnalazione arriva direttamente dall'Argentina, dove vengono segnalati fantasmi in autostrada. Gli spettri sono stati avvistati nelle vicinanze delle cabine del pedaggio che nel paese sudamericano portano da Rosario a Santa Fè. Sono moltissimi i testimoni oculari che hanno dichiarato di aver vissuto in momenti diversi apparizioni e ad eventi di tipo paranormale. Sul web già da qualche tempo iniziano a circolare foto di alcuni di questi strani fenomeni.

Casellanti dell'autostrada letteralmente terrorizzati a Santa Fè

I responsabili delle autostrade mettono in evidenza tutto il disagio dei poveri casellanti, i quali si dicono letteralmente terrorizzati dalle inquietanti presenze. Presenze che quasi ogni notte imperversano nei pressi del loro luogo di lavoro, tanto che secondo Gabriel Berardo, segretario locale del sindacato dei dipendenti autostradali del paese argentino, sono in molti ormai a rifiutarsi di fare il turno di notte in quel determinato casello. La notizia nel paese sudamericano ha fatto in questi giorni molto scalpore, tanto da essere ripresa da numerosi media. L'eco della vicenda si è diffuso in tutti il mondo e anche da noi numerose testate tra cui "Ilgiornale.it" ha informato della curiosa e inquietante vicenda.

In particolare, secondo gli addetti ai lavori, le apparizioni più frequenti si verificherebbero presso il casello di San Lorenzo. Il sindacalista dice che i lavoratori sono molto stressati e che succedono cose strane di notte. Il casello incriminato si trova nei pressi di un fitto bosco dietro al quale sorge un antico cimitero.

Proprio da li secondo i testimoni arriverebbero suoni inquietanti tra cui lamenti, gemiti e fruscio di catene. Insomma di certo un luogo non idilliaco in cui lavorare e che mette a dura prova le coronarie dei poveri casellanti argentini sempre più spaventati.