Annuncio
Annuncio

Nella mattinata di venerdi 26 giugno 2016 l'Isis si è macchiato dell'ennesimo attentato terrosistico in Francia, questa volta a 30 km da Lione: dopo una forte esplosione seguita da un incendio, avvenuta nella fabbrica Air Products che si trova in avenue des Arrivaux a Saint-Quentin-Fallavier è stato ritrovato un cadavere decapitato, la cui testa sarebbe stata sfregiata con scritte in arabo e attaccata su un'asta del cancello d'ingresso dell'azienda. Sul luogo sarebbero state trovate anche bandiere del gruppo di terroristi islamici dell'Isis.

Terrorismo Isis, corpo decapitato a Lione

Secondo alcuni testimoni, nella mattinata poco prima delle ore 10 un'automobile avrebbe fatto irruzione nel cancello della Air Products nei pressi di Lione per cercare di schiantarsi contro alcune bombole del gas per causare una esplosione. Secondo le ultime notizie aggiornate sull'attentato in Francia alla fabbrica di Air Products e riportate dal sito ledauphine.com, il prefetto di Isère Giovanni Paolo Bonnetain escluderebbe l'ipotesi di irruzione inaspettata. Ha infatti affermato che "Il veicolo non è entrato di sorpresa nel cortile" : questo potrebbe confermare la tesi secondo la quale il mezzo potrebbe essere quello di una ditta sub appaltatrice o di un fornitore, e non avrebbe pertanto destato sospetti.


Arrestati due sospettati - Nel frattempo le indagini proseguono e si è già arrivati all'arresto di una seconda persona nella sua casa di Saint-Quentin-Fallavier mentre il primo terrorista sospettato - un uomo di circa 30 anni già identificato, che sarebbe stato già noto alle forze dell'ordine - era stato arrestato poco dopo l'attentato. Nicolas Sarkozy in un comunicato ufficiale ha affermato "chiediamo al governo di far luce sulle circostanze dell'attacco prendendone gli opportuni insegnamenti, in modo da migliorare il livello di vigilanza" aggiungendo che per l'esecuzione macabra e cruenta attuata decapitando un uomo innocente "gli autori dell'attacco hanno dichiarato guerra alla Repubblica, alla democrazia e alla civiltà".
Chi era l'uomo decapitato a Lione durante l'attentato? Si tratterebbe del manager di una azienda di trasporti di Chassieu nel Rodano che si trovava nei paraggi durante l'attacco terroristico.