Anni fa i ragazzi e gli adulti facevano il "gioco del piattino" per evocare spiriti, fantasmi o diavoli. Chi poteva, usava la tavoletta fatta apposta chiamata Ouija, o come negli Usa, cantava "Bloody Mary" tre volte in uno specchio. Oggi invece i ragazzi stanno utilizzando un pezzo di carta e due matite per evocare lo spirito demoniaco messicano "Charlie Charlie", con esiti spaventosi, e spingendo alcuni leader religiosi in tutto il mondo a lanciare avvertimenti spesso caduti nel vuoto.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Il gioco ha avuto inizio nella Repubblica Dominicana, ma si è diffuso in tutto il mondo grazie ad Internet e consiste nel disegnare su un foglio di carta una semplice griglia con quattro sezioni contrassegnate con SI e NO.

Sopra la griglia, due matite messe a croce, con la seconda bilanciata in modo che si possa muovere. I ragazzi allora fanno domande all'entità e la matita dovrebbe muoversi indicando le risposte di volta in volta. Ovviamente lo spirito messicano conosce tutte le lingue dei partecipanti all'evocazione.

C'è la spiegazione razionale del fatto: a causa di vibrazioni, correnti d'aria o lo stesso respiro dei ragazzi, la matita che è in un equilibrio instabile, si muove per le leggi della fisica, non per lo spirito maligno, ma sono in molti a giurare che il "gioco" abbia causato danni ai partecipanti, e nella maggior parte dei casi una semplice, grande paura. Nella Repubblica Dominicana molti bambini sono stati ricoverati in ospedale, dopo aver dichiarato terrorizzati di essere stati "posseduti da satana", e quattro studenti colombiani delle scuole superiori sono stati portati al pronto soccorso per quella che è stata descritta "isteria collettiva" dopo che si sono messi ad urlare e balbettare.

Voci completamente fasulle hanno dichiarato, nel tentativo di alimentare la polemica, che 500 persone sono morte negli Stati Uniti durante il gioco.

I migliori video del giorno

Rappresentanti religiosi delle chiese cristiane che vanno dai cattolici ai battisti stanno cercando di capire il fenomeno e di discernere le implicazioni psicologiche o demoniache possibili per arginare la popolarità del gioco.

Il pastore Carl Gallup ha recentemente affermato alla stazione radiofonica WPTF che i partecipanti al gioco sono stati ingannati se pensano che le matite siano spostate da uno spirito demone. "Ho fatto alcuni esperimenti, e penso che la gente venga tratta in inganno. Di fronte a me ho le due matite e quella sulla parte superiore che è in equilibrio è facilmente mossa da un semplice soffio d'aria. Lasciate che vi dica che in ognuna di queste situazioni - come ho potuto vedere nei video - c'è sempre qualcuno a riprendere con uno smartphone ed è sempre molto vicino", Gallups ha continuato. "Ho tenuto il mio cellulare fino a riprodurre la posizione di chi stava filmando ed appena ho iniziato a respirare un po' più forte, ma impercettibilmente per gli altri, la matita comincia a muoversi."

Aspettiamo ora di sapere cosa ne pensa il nostro padre Amorth, grande esperto esorcista.