Un incredibile annuncio da parte della NASA. Una grande scoperta dal punto di vista scientifico potrebbe farci sognare ad occhi aperti. "Gli esopianeti, specialmente quelli di piccole dimensioni simili alla Terra, erano qualcosa di fantascientifico 21 anni fa. Però attualmente, gli astronomi sono al punto di scoprire qualcosa che l'umanità ha sognato per anni: un'altra Terra", è quanto appare nel comunicato ufficiale de la NASA.

La missione Kepler

La missione speciale Kepler fu lanciata nel 2009, con l'obiettivo specifico di scoprire pianeti come il nostro, capaci di ospitare la vita. Dall'inizio della missione, sono stati individuati più di 1000 pianeti, la maggior parte dei quali molto simili a Giove, ossia, pianeti gassosi molto più grandi della nostra Terra.

Questo potrebbe essere uno degli annunci più importanti e significativi da quando è iniziata l'era dell'esplorazione spaziale. Come ben sappiamo, non è sufficiente che un pianeta sia posizionato nella "zona abitabile"(ossia a una distanza ottimale dalla stella per permettere temperature accettabili e acqua allo stato liquido) per esserci le condizioni ideali per la vita come noi la conosciamo.

La scoperta annunciata in audio conferenza

I relatori della conferenza, tenutasi alle 18:00 ora italiana, sono stati l'amministratore associato della NASA John Grunsfeld, l'analista di dati della missione Kepler Jon Jenkins, il ricercatore del SETI Jeff Coughlin e il professore di astrofisica Didier Queloz. Il nuovo pianeta è stato battezzato Kepler 452b, a circa 1400 anni luce di distanza, poco più grande della Terra e orbitante intorno ad una stella, proprio come noi.

I migliori video del giorno

Il suo Sole è molto simile al nostro. Si trova nella zona Goldilocks, dove ci sarebbero le temperature ideali per incontrare acqua allo stato liquido e quindi per ospitare la vita, per lo meno simile alla nostra. Infatti, gli scienziati della NASA non escludono tale possibilità. Potremmo avere senza saperlo, cugini a circa 1400 anni luce di distanza. Una scoperta che, certamente, continuerà ad attirare l'attenzione per molto tempo.