Ismaele era un ragazzino come tanti, con i suoi sogni, i suoi amori, una vita ancora in divenire. La sua storia è finita in maniera tragica e prematura, a causa della mente malata di un ragazzo poco più grande di lui, Igli Meta, 20 anni. Il giovane albanese ha ucciso Ismaele per una stupida gelosia, peraltro ingiustificata e priva di fondamento. Secondo le paranoie del Meta, Lulli avrebbe cercato di corteggiare la sua ragazza, Ambera Salij

c, di origini macedoni, per questo doveva pagarla. Il killer è stato fortunatamente arrestato, adesso però, a causa del suo folle e turpe gesto, la maggior parte degli abitanti di Sant'Angelo in Vado (in provincia di Pesaro) nutre forti risentimenti nei confronti della comunità albanese locale. 

Il coraggio di Ismaele

Intanto le indagini sono andate avanti ed hanno svelato ulteriori retroscena.

Ecco cosa hanno dichiarato i carabinieri: "Ismaele aveva capito che il killer, convinto di essere stato tradito, si sarebbe vendicato anche di Ambera e per evitare che ci fosse un confronto tra i due fidanzati, si è allontanato da solo con l'assassino ed ha pagato con la vita". Ismaele è stato un vero eroe, un ragazzino che, nonostante la sua tenera età, ha dimostrato coraggio ed altruismo. Queste virtù sono in estrema antitesi con la deprecabile azione di Meta, il quale, con un modus cogitandi del tutto criminale, si è fatto padrone della vita, del destino di un innocente. L'albanese ha sgozzato Ismaele con un coltello a serramanico, il delitto è avvenuto a Sestino, in provincia di Arezzo. L'arma è stata trovata ad una ventina di chilometri dal luogo in cui Ismaele è stato ucciso. Igli Meta, come per galvanizzare ulteriormente il suo ego, ha avuto inoltre l'ardire di fotografarsi con un coltello.

I migliori video del giorno

Il giovane non ha comunque agito da solo, ha avuto infatti un complice che lo ha aiutato nell'attuare il suo malvagio piano. Stiamo parlando di Marjo Mema, anche lui albanese; con l'assassino, ha trascinato la vittima fino al luogo del delitto. 

Anche Ambera sembra aver capito

Ambera Salijc, la fidanzata dell'assassino, ha dichiarato: "Dopo il delitto mi ha scritto di avere ammazzato Ismaele e mi ha chiesto se lo odiassi". Si pensava che, nonostante tutto, la ragazza continuasse ad amare il suo fidanzato, ma a quanto pare le sue parole sono state fraintese. Ambere è molto scossa per quanto accaduto ed ha molta paura.  Tornando al povero Ismaele, ricordiamo che, prima di essere sgozzato, il ragazzo è stato crocifisso, torturato ed umiliato dal suo carnefice e, una volta ucciso, il suo corpo è stato gettato in una scarpata.