Vi racconto la storia di due piccoli bambini che hanno realizzato il loro sogno. E' una storia vera, di quelle commoventi, perchè quando i sogni dei bambini si avverano, il mondo diventa un posto un po' più bello dove vivere. E' la storia di Lizzy e di Julio, due bimbi affetti purtroppo da malattie gravi, che con la magia che caratterizza però l'infanzia, sono riusciti d insegnare qualcosa a tutti i noi. Non è mai troppo tardi per realizzare i sogni.  

Lizzy, la bimba che sogna di vedere Roma prima di diventare cieca

Lizzy Myers è una bimba dal visetto adorabile che nel giro di pochi anni perderà la vista.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Vive in Ohio ed ha solo 5 anni; sufficienti però per sapere che più di ogni altra cosa al mondo vuole vedere Roma. Lizzy è affetta dalla sindrome di Usher di tipo due, una malattia genetica rara che progressivamente le toglierà vista ed udito.

Assieme ai genitori ha scritto una lista di cose da fare e vedere prima che sia troppo tardi. In quella lista c'era anche un viaggio a Roma, cosa però che i genitori non possono permettersi. Immaginate la meraviglia e la gratitudine della famiglia di Lizzy nell'apprendere che il direttore generale della Turkish Airlines ha regalato a tutti loro biglietti di andata e ritorno per qualsiasi destinazione nel mondo. Dove pensate che abbia scelto di andare Lizzy?

Julio, il bimbo che sognava di sfrecciare su un'auto della polizia

L'altra storia che ha commosso il mondo è quella di Julio, un altro bambino di appena di 5 anni di Santo Domingo, in cura presso l’ospedale pediatrico Gaslini di Genova che lotta contro un neuroblastoma. Anche Julio aveva un sogno, apparentemente irrealizzabile. Sfrecciare su un'auto della polizia.

I migliori video del giorno

Quel sogno si è avverato, grazie alla Onlus "Make a Wish", che si dedica proprio alla realizzazione dei sogni dei bambini malati. E' Alessandra Bucci, dirigente della Stradale, che ha raccontato a "Il Secolo XIX" questa bella storia. Julio per un giorno è stato un piccolo poliziotto a tutti gli effetti, con tanto di paletta e pistola giocattolo, che ha potuto sfrecciare su una Lamborghini suonando anche la sirena.

Questi bambini ci hanno insegnato tanto, regalando a noi un sogno: nella vita si può davvero realizzare qualunque cosa.

Se vuoi rimanere aggiornato sui temi che ti appassionano e ricevere tutte le mie news, clicca sul tasto SEGUI che vedi in alto accanto al mio nome.