Importante svolta nella cronaca nera italiana, la Polizia di Stato, ha arrestato un indiano ed un pakistano, ritenuti responsabili esecutori dell'omicidio di Franco Seramondi e la moglie Giovanna Ferrari, i due coniugi uccisi a Brescia nella mattinata di martedì 11 agosto 2015.

Sequestrato un fucile a canne mozze

Gli agenti della Squadra Mobile di Brescia, hanno catturato i due stranieri a Casazza un comune in provincia di Bergamo, al termine di accurate indagini e inoltre hanno sequestrato un fucile a canne mozze, che verrà minuziosamente esaminato. I due uomini sono stati condotti presso la Questura di Brescia, dove sono stati immediatamente interrogati dal Pubblico Ministero Valeria Bolici che ne ha disposto l'arresto.

I due stranieri sono stati ripresi dalle telecamere mentre entravano nel locale delle due vittime con il volto coperto dal casco e ne uscivano, dopo aver freddato barbaramente i due coniugi. Da prime indiscrezioni trapelate, sembrerebbe che si sia trattato di un omicidio per motivi di rivalità commerciale, i due killer infatti sono risultati essere titolari di locali nel campo della ristorazione, proprio come le due vittime che gestivano la pizzeria di famiglia.

Il Ministro Alfano si dice molto soddisfatto

Il Ministro dell'interno Angelino Alfano, ha espresso tutta la sua soddisfazione, per il lavoro svolto dagli uomini della Squadra Mobile di Brescia: 'Lo Stato funziona, è efficace e rafforza il senso di sicurezza e di protezione nei confronti dei cittadini. Mi congratulo con la Polizia e con la Magistratura di Brescia, che hanno condotto un lavoro incessante e silenzioso'.

I migliori video del giorno

Sabato scorso si sono svolti i funerali delle due vittime, dove era presente una grande folla di gente, che ha voluto portare il proprio sostegno morale ai familiari indossando alcune magliette con la scritta 'Io sono Frank'. Ora alcuni approfonditi accertamenti, dovranno confermare il fermo dei due soggetti indagati, soprattutto tramite gli esami balistici che saranno eseguiti sull'arma da fuoco sequestrata dagli agenti. Se vuoi rimanere aggiornato sui miei articoli, oppure su questo argomento, clicca sul bottone “Segui” vicino al mio nome ad inizio articolo.