Sono tanti i punti interrogativi relativi ai delitti di Elena Ceste, Eligia Ardita e del piccolo Andrea Loris Stival: tre giovani esistenze sono state strappate alla vita troppo presto, soprattutto nel caso del piccolo Loris, per il quale è stata accusata la madre Veronica Panarello, rinchiusa in carcere dallo scorso 8 dicembre. Passando ad Elena Ceste, invece, è ripreso proprio oggi 23 settembre il processo a Michele Buoninconti, unico accusato di questo efferato delitto.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Non ci sono dubbi in merito alla colpevolezza di Christian Leonardi, che ha confessato di aver ucciso la moglie Eligia Ardita mentre portava in grembo, all'ottavo mese di gravidanza, la piccola Giulia.

Ma anche in questo caso, sono molte le cose che non tornano.

Delitti Elena Ceste e Andrea Loris Stival: riprende il processo a Michele Buoninconti

E' ripreso oggi 23/09 nel Tribunale di Asti il processo a Michele Buoninconti, arrestato lo scorso 29 gennaio con l'accusa di aver ucciso la moglie Elena Ceste, madre anche dei suoi quattro figli. Il Vigile del Fuoco dovrà rispondere alle accuse di omicidio volontario e occultamento di cadavere, il processo avverrà a porte chiuse e con rito abbreviato.

A quanto riporta l'Agenzia Ansa, è prevista la requisitoria del Pubblico Ministero Laura Deodato che esporrà davanti al Giudice Roberto Amerio. Saranno presenti in aula anche i genitori di Elena e i loro legali.

Si è svolto ieri 22 settembre l'incidente probatorio relativo ai filmati di videosorveglianza in possesso degli inquirenti che si occupano del delitto del piccolo Andrea Loris Stival, avvenuto lo scorso 29 novembre.

I migliori video del giorno

La madre Veronica Panarello è l'unica indagata con l'accusa di omicidio e si trova in carcere dal 08/12. La mancanza del video che confermerebbe il suo passaggio nei pressi di 'Molino Nuovo', luogo nel quale è stato trovato il piccolo Loris, potrebbe risultare molto importante per la difesa di Veronica, rappresentata dall'avvocato Francesco Villardita. A ciò va aggiunta una recente testimonianza del proprietario di un bar, che confermerebbe il passaggio della ragazza nei pressi della scuola, dove lei ha sempre affermato di aver lasciato Loris.

Omicidio Eligia Ardita: Christian Leonardi è stato aiutato da qualcuno?

Non ci sono dubbi riguardo il colpevole della morte di Eligia Ardita, avvenuta nella sua abitazione di Siracusa lo scorso 19 gennaio. Christian Leonardi, messo alle strette dal fratello e dal legale (oltre che dai rilievi dei Ris nella casa dove è avvenuto il fatto), ha confessato il crimine, spiegando come un terribile litigio gli sia sfuggito di mano. Ci sono, però, ancora molte cose non dette e la famiglia Ardita non sembra disposta a fermarsi: la sorella e il padre di Eligia, intervistati oggi 23/09 a Mattino Cinque, si sono detti convinti che un complice abbia aiutato Leonardi a ripulire la scena del crimine.

Federica Panicucci ha reso noto che un amico di Christian sarebbe stato interrogato dagli inquirenti e non vanno esclusi nuovi clamorosi sviluppi in tal senso. In giornata si dovrebbero conoscere maggiori dettagli del fatto, mentre si attende la conferma del fermo al reo-confesso.