Un'operazione volta a contrastare il fenomeno della prostituzione, esercitata con appostamenti ed indagini accurate. Il blitz della Polizia Municipale di Capua, lo scorso 13 ottobre, ha portato all'identificazione di una lunga lista di soggetti, definiti clienti abituali delle prostitute presenti lungo la Strada Statale Appia. In questa zona ci sono, soprattutto, giovani donne provenienti dall'Europa dell'Est. Il fenomeno, negli ultimi mesi, sta dilagando e le forze dell'ordine stanno eseguendo una serie di operazioni che, spesso, si concludono con pesanti sanzioni ed espulsioni dal territorio nazionale. 

L'operazione degli agenti

Attraverso accurate indagini, gli agenti della Polizia Municipale di Capua, hanno individuato le zone maggiormente frequentate dalle prostitute.

Una volta delineata l'area, località "Carluccia", nel Comune di Capua, sono stati eseguiti degli appostamenti. Quando gli automobilisti si fermavano per contrattare la prestazione sessuale, con le giovani "lucciole", intervenivano gli agenti. Nella circostanza sono state eseguite numerose sanzioni amministrative, così come previsto dall'ordinanza sindacale vigente in Comune. A seguito dell'intera operazione è stato stimato un introito di circa cinquemila euro. Un intervento, dunque, di grosse dimensioni, utile a frenare il mercato del sesso in un'area, quella della provincia di Caserta, dove si contano numerosissime piazze organizzate per le attività del meretricio. 

L'allarme prostituzione a Caserta

Sono diverse le operazioni che, nelle ultime settimane, Carabinieri e Polizia di Stato stanno eseguendo sull'intero territorio provinciale.

I migliori video del giorno

Solo qualche giorno fa la maxi operazione che coinvolse diversi Comuni, quattro per l'esattezza, presenti lungo il litorale che congiunge la Campania alla regione Lazio. Dietro al mercato della prostituzione, una fitta rete di speculatori che, attraverso ricatti e minacce, riescono ad "imprigionare" giovani donne provenienti da altri Paesi. Con la speranza di trovare un futuro migliore, queste ragazze si trovano legate, per sempre, ad organizzazioni malavitose.