Violenza fuori dagli stadi, un fenomeno in crescita che coinvolge, spesso, anche tifoserie di squadre di categoria inferiore rispetto alla serie A. Stiamo parlando di quanto accaduto, domenica scorsa, a Marcianise, nelle ore precedenti il match della squadra locale, Progreditur Marcianise, con il Turris, squadra di Torre del Greco. Prima dell'inizio della partita, la tifoseria del Turris, a quanto pare, avrebbe aggredito due giovani marcianisani, che sono, poi, finiti in ospedale. Un'aggressione violenta, secondo quanto raccontato dai testimoni che hanno aiutato la Polizia a ricostruire la dinamica esatta di quelle prime ore di pomeriggio. 

La violenta aggressione

Secondo quanto raccontato alla Polizia da alcuni cittadini presenti nel luogo dell'aggressione, interrogati dagli agenti, l'attacco subito dai due giovani marcianisani sarebbe stato alquanto violento.

Il tutto sarebbe partito da un 19enne di Torre del greco, L. S., finito poi in manette. Il giovane, a bordo della navetta della tifoseria Turris, sarebbe sceso dal bus e avrebbe attaccato, armato di cinghia, due giovani del posto, a due passi dall'entrata dello stadio. Le due vittime, con diverse ferite, sono state trasportate immediatamente in ospedale. Dal tardo pomeriggio di domenica, poi, sono partite le indagini per risalire al colpevole.

Le indagini della Polizia

Per gli agenti della Polizia di Stato non è stato facile risalire ai colpevoli. Le indagini, in effetti, non sono ancora concluse. Alcuni elementi, però, sono stati chiariti. Le spiegazioni fornite dai testimoni, infatti, hanno condotto gli agenti all'arresto del 19enne di Torre del Greco, finito ai domiciliari. Si dovrà capire, tuttavia, se il giovane abbia agito da solo oppure con l'aiuto dei suoi compagni di tifoseria, presenti sopra l'autobus dal quale, lui stesso, è sceso.

I migliori video del giorno

Ritorna l'allarme, dunque, e le forze dell'ordine continuano ad intervenire soprattutto prima dell'ingresso agli stadi, con perquisizioni ed appostamenti. Sono molte le teste calde che, ogni domenica, si recano allo stadio portandosi dietro un'arma. Staremo a vedere se emergeranno ulteriori dettagli dalle indagini in corso.