E' ormai un dato scientifico che parlare a una persona in coma può accelerare il suo risveglio. La fa sentire meglio, non le fa perdere il contatto con il mondo circostante. La voce quotidiana dei familiari, di un idolo, l'ascolto di una canzone, possono stimolarla e spingerla più velocemente verso la luce dell'uscita di quel drammatico tunnel dove si trova. Un miracolo è accaduto a un bambino di 11 anni di Calimera, cittadina in provincia di Lecce. Il suo nome è Francesco. A farlo il cantante molto amato dai teenegers Marco Mengoni, partorito dai Talent e da qualche anno sulla cresta dell'onda del Pop italiano. Ecco la bellissima storia a lieto fine.

Il coma del bambino dopo un incidente stradale

Francesco un anno fa è stato coinvolto in un incidente stradale sull'arteria che dal capoluogo Lecce porta al piccolo centro di Merine. Il bambino fu subito portato all'ospedale ma entrò in coma e da allora non si era ancora svegliato. I genitori, dietro consiglio medico, gli hanno fatto ascoltare una canzone che ama tantissimo, L'essenziale, brano con cui Marco Mengoni ha vinto Sanremo nel 2013. Così il bambino per fortuna ha riaperto gli occhi. Ora i genitori di Francesco sperano in qualcosa di più fattibile: far incontrare il  proprio figlio col proprio beniamino. La fanpage su Facebook di Mengoni è stata così presa d'assalto da richieste in tal senso e siamo sicuri che l'incontro si farà.

Il precedente di Berlusconi

Qualcosa di simile accadde anche nel 1997, quando un sedicenne anconetano, Andrea Carloni, uscì dallo stato vegetativo in cui era finito il 28 febbraio dopo un incidente ascoltando la voce del presidente del Milan Silvio Berlusconi.

I migliori video del giorno

Il padre invitò l'ex Premier a registrare un nastro nel quale lo invitava a svegliarsi per poter così raggiungere Milanello e incontrare i suoi idoli: Franco Baresi e Paolo Maldini. Promettendogli di avere una maglia del Milan e il pallone e tirando in ballo l'esempio di Gianluigi Lentini finito qualche anno prima in coma. Andrea si risvegliò. Alla storia non fu mai data tanta pubblicità. Se a Berlusconi non è riuscito 'il nuovo miracolo italiano' promesso nel '94, almeno è riuscito qualcosa che da tanti è stato considerato un miracolo medico.