Un altro agguato è stato registrato nella regione Calabria. dopo quello accaduto proprio il 4 novembre a Crotone, adesso una nuova sparatoria è avvenuta a Vibo Valentia. Due persone di 20 e 22 anni sono state ferite dai colpi di arma da fuoco. Vediamo nel dettaglio cosa è accaduto e le persone che sono rimaste coinvolte.

L'agguato

Il tutto è avvenuto a Gerocarne verso le ore 18:30 del 5 novembre. Ancora sparatorie in Calabria, nel vibonese. Ignoti malviventi avrebbero esploso dei colpi di pistola contro una macchina sulla quale erano presenti tre membri della famiglia Loielo. Si tratta di Valerio, 21 anni, Walter di 22 anni e Rinaldo di 20 anni.

I tre sono cugini. Si tratta di un secondo attentato che viene fatto ai danni dei membri della famiglia Loielo anche se le modalità sono leggermente diverse. Non cambia però il posto. Nella località Castania, frazione Ariola, stava per accadere il peggio. I tre ragazzi viaggiavano a bordo di una Fiat 500 e sarebbero stati seguiti da un'autovettura da cui sarebbe partito il fuoco. In particolare Walter è stato colpito al volto mentre Rinaldo è stato colpito alla spalla. Rimasto illeso invece Valerio che nel 2014 era riuscito a salvarsi in seguito ad un altro attentato. I due ragazzi feriti sono stati trasportati all'ospedale di Vibo Valentia ma non sarebbero in pericolo di vita. In seguito alla segnalazione dell'agguato, tre persone sono state arrestate per detenzione di armi. Ad indagare sull'accaduto i carabinieri della stazione di Soriano.

I migliori video del giorno

La località in cui è avvenuto l'agguato è ancora sotto shock e tanta è la preoccupazione degli abitanti. Ulteriori dettagli emergeranno a breve in seguito alla ricostruzione delle forze dell'ordine. Per saperne di più vi invitiamo a cliccare sul tasto Segui posizionato in alto accanto al nome dell'autore dell'articolo che avete appena terminato di leggere. Così facendo resterete sempre aggiornati sulle ultime notizie di cronaca sia nazionali che regionali e anche su notizie di altro genere.