L'ennesima tragedia si è consumata nella notte tra il 14 e il 15 novembre 2015 in Calabria. Si tratta di un omicidio in cui è rimasto coinvolto un muratore incensurato di 52 anni. Il tutto è accaduto nel cosentino dove la tranquillità della notte è stata spezzata dagli spari assordanti. Sul posto sono immediatamente intervenute le forze dell'ordine che ora stanno ricostruendo i fatti. Vediamo cosa è accaduto nel dettaglio.

Pubblicità
Pubblicità

La sparatoria

La tragedia è avvenuta a San Cosmo Albanese, un paesino situato nella provincia di Cosenza. Qui, nella notte, un uomo è stato ucciso a colpi di pistola. La vittima è Carmine Avato, un 52 enne sposato e padre di tre figli. L'uomo, verso l'una, è stato raggiunto da dei colpi di arma da fuoco, a quanto pare una pistola, che lo hanno ferito e colpito mortalmente. Il tutto è accaduto proprio nei pressi della sua abitazione.

Pubblicità

Tutti i residenti sono rimasti impauriti e allertati per quanto accaduto. Immediatamente sono stati chiamati i soccorsi e anche le forze dell'ordine. I sanitari del 118, purtroppo, non hanno potuto fare altro che costatare il decesso dell'uomo. I militari della compagnia di Corigliano Calabro invece hanno raccolto tutti gli elementi necessari per cominciare a ricostruire la vicenda e capire chi abbia tolto la vita al cinquantaduenne.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Ancora non è nota infatti né la dinamica esatta, né il responsabile e nemmeno il movente che ha portato all'assassinio del muratore.

Saranno infatti le forze dell'ordine ad interrogare la famiglia per capire con chi avesse legami il muratore e se effettivamente ci sia qualche persona con cui aveva dei conti in sospeso. Ulteriori dettagli emergeranno dunque a breve, mentre tutta la comunità del piccolo centro cosentino si stringe al dolore della moglie e dei tre figli della vittima.

I familiari infatti sono straziati dal dolore ed è grande il vuoto lasciato dalla vittima. In attesa di nuovi dettagli sulla tragedia vi invitiamo a cliccare sul tasto Segui che è posizionato in alto, accanto al nome dell'autore dell'articolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto