Dopo alcune settimane di silenzio in merito al giallo di Guerrina Piscaglia, in attesa della prima udienza del processo a Padre Graziano, il prete congolese accusato di aver ucciso la donna di Ca' Raffaello, emergono alcune news interessanti sul caso. Guerrina è davvero stata uccisa? Nonostante il suo cadavere non sia mai stato ritrovato, le indagini degli inquirenti ormai da mesi sembrano seguire la strada dell'omicidio, di cui risulta responsabile proprio il sacerdote attualmente in carcere. L'ultimo aggiornamento su Guerrina Piscaglia è trapelato nella puntata del 2 novembre di ‘Pomeriggio Cinque’, in seguito al contributo del giornalista del 'Corriere di Arezzo', Luca Serafini: ecco quali sono le news sul caso di Cronaca Nera del momento.

Guerrina Piscaglia, ultime news: il giallo del cadavere e il diario di Padre Graziano

E’ passato un anno e mezzo dalla scomparsa misteriosa di Guerrina Piscaglia, la donna di Ca’ Raffaello, in provincia di Arezzo, che secondo l’accusa sarebbe stata uccisa dalla sua guida spirituale, Padre Graziano. Il prossimo 4 dicembre si svolgerà la prima udienza a carico del prete congolese in carcere per omicidio e occultamento di cadavere della casalinga 50enne, anche se il suo corpo non è mai stato ritrovato. Ora, emerge una news clamorosa svelata in esclusiva nella puntata del 2 novembre di ‘Pomeriggio Cinque’. Il corpo di Guerrina Piscaglia potrebbe trovarsi in una diga? Le ricerche degli investigatori si sarebbero concentrate proprio nella diga di Montedoglio, nelle vicinanze di Ca’ Raffaello.

I migliori video del giorno

E’ qui che Padre Graziano avrebbe gettato il corpo di Guerrina Piscaglia, aiutato da Padre Silvano? Si tratta dello stesso luogo dove sarebbe caduto anche il cellulare della casalinga, insieme al ‘libro delle benedizioni’ come scrive Padre Graziano nei suoi appunti? L’unica notizia certa è che il bacino artificiale di Montedoglio non è mai stato ispezionato e trovare il possibile corpo di Guerrina in quelle acque sarebbe abbastanza arduo.

A coltivare l’ipotesi della diga, secondo le news esclusive svelate dal giornalista del ‘Corriere di Arezzo’ a ‘Pomeriggio Cinque’, sarebbero stati i Carabinieri che hanno pensato potesse essere il luogo dove il corpo di Guerrina Piscaglia potrebbe essere stato occultato definitivamente. Le motivazioni rimandano alla strada compiuta il 2 maggio 2014 da Padre Graziano e Padre Silvano la cui traiettoria rimanderebbe alla diga in esame. Oltre all’ipotesi diga, una ulteriore news è quella relativa alle dichiarazioni di un rabdomante aretino il quale con il pendolo avrebbe fatto degli accertamenti arrivando ad individuare una zona nelle Marche, Piandimeleto.

L’uomo ha scritto una lettera ai Carabinieri lo scorso anno nella quale conferma di sentire che Guerrina Piscaglia sia realmente morta e che potrebbe trovarsi nel luogo da lui indicato, a 30 minuti da Ca’ Raffaello. Ora la lettera è stata messa agli atti.

A ‘Pomeriggio Cinque’, infine, sono stati resi pubblici gli appunti di Padre Graziano, ritrovati nella sua camera prima del suo arresto. Un vero e proprio diario ora al vaglio degli inquirenti e che conterrebbe non solo appunti ma anche disegni e scarabocchi. Tante le frasi che potrebbero contenere indizi della colpevolezza di Padre Graziano o che rimanderebbero a Guerrina Piscaglia come ad esempio: ‘Questo amore mi ha bruciato le ossa’ o ancora ‘Se mi lasci è pericoloso’. A chi erano rivolte queste frasi? Per saperne di più su questo ed altri casi di cronaca nera del momento, il nostro consiglio è sempre quello di cliccare su ‘Segui’ in cima a questa news.