Anna Giornadelli, un medico di 53 anni, è stata uccisa a Cetraro, in provincia di Cosenza, in circostanze ancora tutte da chiarire. La dottoressa Giordanelli sarebbe stata uccisa mentre faceva jojjing con un colpo secco alla testa che non gli ha lasciato scampo. Secondo il procuratore della repubblica, Bruno Giordano, il medico di base potrebbe essere stato colpito con una pietra o con un oggetto contundente simile, ma le dinamiche sono ancora tutte da chiarire. Anna Giordanelli, sposata e con figli, stava correndo lungo una strada di periferia di Cetraro, quando ad un tratto è stata colpita alla testa da un colpo che l’ha lasciata distesa per terra senza darle scampo.

Rapina o altro? Il movente per il momento è un vero punto interrogativo per gli inquirenti che cercano un qualche elemento da cui partire per cercare di inquadrare una vicenda che al momento risulta essere poco chiara. Sull’asfalto, accanto alla vittima, sono state trovate tracce di pneumataci che potrebbero appartenere all’auto dell’assassino, ma al momento la Procura non scarta nessuna ipotesi e segue ogni pista possibile. Sul corpo del medico è stata disposta l’autopsia che sarà eseguita nella giornata di oggi, Gioved’ 28 gennaio, con la speranza che possa fornire elementi utili in grado di dare una svolta alle indagini.

Una donna conosciuta e ben voluta

Anna Giordanelli era molto conosciuta e ben voluta in paese, il suo assassinio lascia tutta la popolazione sgomenta, tutti a chiedersi perché una donna come lei possa essere stata uccisa in maniera così brutale.

I migliori video del giorno

Cetraro è un paese di poco più di 10 mila abitanti della Provincia di Cosenza, in Calabria,  un paesino dalle origine antichissime che presenta borghi molto caratteristici e suggestivi. L’economia del paese gira quasi interamente attorno al Porto dove, dal 2009, è stata anche aperta la darsena turistica in grado di ospitare fino a 500 posti barca.

Il paese oggi si sveglia con l'amaro in bocca per la perdita di una persona stimata e amata da tutti e un assassino che al momento è ancora a piede libero.