Negli ultimi giorni, si sono susseguite le segnalazioni in merito a veri o presunti avvistamenti di Daniele Potenzoni, il 36enne autistico scomparso da sette mesi a Roma, mentre si trovava con un gruppo guidato da tre accompagnatori e da un volontario. Il giallo sulla misteriosa scomparsa dell'uomo disabile originario della provincia di Milano ed avvenuta il 10 giugno dello scorso anno, proprio di recente ha iniziato ad avere una maggiore risonanza grazie all'appello realizzato nelle passate ore dal Capitano della Roma, Francesco Totti. Il calciatore si è rivolto ai sostenitori della sua squadra affinché potesse esserci una svolta.

Un caso destinato a restare nell'ombra ha così conquistato l'attenzione nazionale, sebbene finora se ne siano spesso occupati diversi media tra cui la trasmissione Rai, 'Chi l'ha visto', ed il settimanale 'Giallo' che ha spesso pubblicato tra le sue pagine il disperato appello con un'immagine emblematica su come potrebbe essere Daniele in questo momento.

Scomparsa Daniele Potenzoni: ultime novità e accorato appello di Totti

Si rincorrono da tempo gli avvistamenti di Daniele Potenzoni nella Capitale, dopo la sua scomparsa avvenuta lo scorso 10 giugno. Che fine ha fatto l'uomo autistico di 36 anni del quale si sono perse le tracce alla stazione Termini di Roma? Del suo caso se ne occupò sin da subito la trasmissione 'Chi l'ha visto': Daniele Potenzoni, insieme al suo gruppo accompagnato da un volontario ed altre tre persone qualificate, avrebbe dovuto assistere all'udienza di Papa Francesco.

Lo scorso 10 giugno però, di lui si persero le tracce quando salì sulla linea A della metro. La grande affluenza sul treno portò gli accompagnatori a far scendere tutto il gruppo, mentre Daniele rimase accidentalmente sul mezzo. Da allora, le ricerche non hanno mai prodotto esito positivo e gli avvistamenti si sono rivelati poco attendibili o assolutamente non veritieri.

Le ultime novità sul giallo di Daniele Potenzoni risalgono a poche giorni fa: lo scorso 6 gennaio la polizia è stata avvertita di un nuovo presunto avvistamento del 36enne autistico della provincia di Milano. Ad allertare le forze dell'ordine era stato un uomo straniero che aveva asserito di aver riconosciuto Daniele Potenzoni mentre si trovava sulla linea 3 del tram partito da Piramide.

Le ricerche della polizia sull'intera tratta non avevano però portato ad un esito positivo.

Nelle ultime ore, il caso di Daniele Potenzoni ha fatto nuovamente il giro del web grazie ad un accorato appello che ha visto protagonista Francesco Totti, Capitano della squadra giallorossa. Totti avrebbe contribuito così a far da cassa di risonanza ad un giallo di cui i media e le istituzioni non avrebbero mai preso realmente in considerazione, nonostante i precedenti appelli alla trasmissione di Raitre da parte del padre e del fratello da Daniele. "Mi appello a tutti voi romanisti, aiutiamo la famiglia di Daniele a riportarlo a casa", ha chiesto Francesco Totti rivolgendosi ai suoi numerosi tifosi.

Nel caso in cui dovessero esserci ulteriori avvistamenti, Totti ha invitato chiunque ad avvertire le forze dell'ordine. Ricordiamo che Daniele Potenzoni è un ragazzo autistico ma non è aggressivo né pericoloso. Il Capitano della Roma ha ribadito: "Non sa chiedere aiuto, cibo o sostegno". Per le ulteriori news sulla scomparsa del 36enne o per gli aggiornamenti su altri casi di cronaca nera, vi consigliamo di cliccare su 'Segui' sopra il titolo dell'articolo.