Il mondo comincia il 2016 con una nuova minaccia e un pericolo maggiore: la Corea del Nord ha avviato un test nucleare per mettere alla prova un ordigno ad idrogeno miniaturizzato e che può essere facilmente trasportato. Alle 10 di questa mattina (ora locale), la Corea del Nord ha fatto sapere, con un annuncio televisivo, di aver testato con successo una bomba ad idrogeno portando il paese su un livello di potenza successivo. Queste dichiarazioni seguono quelle delle settimane precedenti, in cui Pyongyang aveva affermato di essere in possesso dell'ordigno e di essere pronto ad utilizzarlo in difesa della propria dignità e indipendenza. A dimostrazione dell'esecuzione del test, qualche ora prima, è stato registrato un terremoto di magnitudo 5.1 della scala Richter con epicentro proprio la zona dove la Corea del Nord aveva precedentemente eseguito dei test nucleari.

Le reazioni 

Ferma la condanna di tutte le nazioni. Pyongyang era già sotto osservazione da parte dell'ONU, che aveva richiesto la denuclearizzazione dopo tre test nucleari eseguiti nel periodo che va dal 2009 a oggi. Dura anche la reazione della Cina, alleata della Corea del Nord, che denuncia l'atto chiedendo a Pyongyang di fermare i test e ritornare sui suoi passi. Per tutta risposta, Kim Jong-un ribadisce il diritto per il proprio Paese a difendersi dai sui nemici, primo fra tutto gli Stati Uniti d'America. A complicare le cose, però, ci sarebbe anche un altro evento. Nel 2012 la Corea del Nord aveva mandato in orbita un satellite attraverso un missile. Questo missile, secondo gli esperti, potrebbe essere utilizzato per trasportare l'ordigno ad idrogeno miniaturizzato. L'ONU si riunirà questo pomeriggio per discutere sulla situazione e sulle possibili sanzioni da applicare.

I migliori video del giorno

I dubbi

Secondo gli esperti, tuttavia, Pyongyang non avrebbe testato una bomba a idrogeno, bensì un normale ordigno nucleare. La bomba H, infatti, a causa della sua potenza, avrebbe provocato un'esplosione dieci volte maggiore. Solo nei prossimi giorni, con i test di radioattività, si potrà sapere cosa la Corea del Nord ha testato. Intanto, in via precauzionale, i paesi confinanti stanno applicando delle misure volte a salvaguardare la popolazione da un possibile contagio radioattivo.