Annuncio
Annuncio

Continua l'incessante ondata di maltempo che in questi giorni sta attraversando l'intero sud Italia. La protezione Civile ha così lanciato un nuovo avviso di allerta per la giornata del 12 marzo e la criticità è più elevata. Rispetto all'11 marzo, giorno in cui era prevista criticità arancione, sabato infatti è previsto un codice rosso nella regione Calabria. Vediamo le zone che saranno colpite dalla forte ondata di maltempo e quali saranno le problematiche previste.

Allerta maltempo: codice rosso in Calabria

L'instabilità sarà protagonista della giornata del 12 marzo 2016.

La primavera sembra che non voglia più entrare in scena e il freddo continua ad abbattersi sulle regioni del sud. In particolare i settori che maggiormente verranno colpiti saranno quelli della fascia ionica.

Advertisement

La protezione civile ha così deciso di emettere un nuovo avviso di allerta meteo per le condizioni meteorologiche avverse ed è integrativo a quello emesso nei giorni scorsi. L’avviso prevede il persistere di precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio o forte temporale, sulla regione Calabria, la Basilicata e la Puglia. La criticità più elevata è prevista in particolar modo sui settori della fascia ionica. La criticità è di colore rosso e in Calabria sono previsti dissenti idrogeologici e rischi idraulici. L'avviso inoltre prevede anche dei rischi di nevicate. In particolare si attendono nevicate abbondanti su Basilicata e Calabria al di sopra dei 1100-1300 metri.

Sugli altri settori della regione Calabria è inoltre prevista un'allerta di tipo arancione. Vi ricordiamo che il quadro delle criticità viene aggiornato in tempo reale dal dipartimento della Protezione Civile.

Advertisement
I migliori video del giorno

In particolare potrete consultare tutti i comunicati stampa e gli avvisi sul portale online protezionecivile.gov.it. Si prevede inoltre che la situazione sarà instabile anche per la giornata di domenica 13 marzo ma ancora non sono stati emessi bollettini in merito. Per ulteriori dettagli vi invitiamo a restare connessi con le nostre news ed a monitorare la situazione.