Momenti di puropanico a circa diciassette chilometri da Napoli, nell'operosa cittadina di Pomigliano d'Arco, dove una donna, scesa in strada, si è accoltellata in preda ad un raptus. Si tratta di una russa di cinquantasette anni che ha cercato di allontanare da sé coloro che erano intenti a prestarle soccorso, brandendo un grosso coltello da cucina. Il tutto è avvenuto in via Pirozzi, sotto gli sguardi increduli ed atterriti dei presenti. Uno di costoro, infine, ha deciso di chiamare i carabinieri, essendosi reso conto del fatto che la situazione stava degenerando pericolosamente.

Sono stati proprio i militari, infatti, a convincere la donna a consegnare il coltello, dopodiché hanno fatto sì che venisse trasportata in ambulanza all'ospedale di Nola.

Probabilmente un gesto dettato dall'alcool

Si è profilata subito l'ipotesi che un simile gesto da parte delladonna sia stato generato da uno stato di alterazione probabilmente dovuto all'assunzione di alcool.Sta di fatto che ancora una volta si è diffuso ilpanico nella città industrializzata alle porte di Napoli, Pomigliano d'Arco, famosa per essere sede di numerose aziende del settore automobilistico ed aeronautico. Nei mesi scorsi, infatti si è verificato un altro episodio suicida, in quanto una donna si è lanciata dal balcone.

Al di là dei facili giudizi, al cospetto di tali gesti, non resta che assistere attoniti senza commentare, dato che è estremamente difficile comprendere le intime ragioni che possano portare al desiderio di ledere la propria persona. Non resta che attendere i risultati delle analisi in corso che potranno chiarire con esattezza il tasso di alcool nel sangue.

La solidarietà dei concittadini

Ciò che colpisce, ancora una volta, è lo slancio di solidarietà dei cittadini pomiglianesi, protesi verso ladonna, nella speranza di riuscire a disarmarla e a metterla in salvo da sé stessa. Soltanto quando ciò non è stato possibile, sono stati chiamati i soccorsi che, abilmente, hanno saputo risolvere la scottante situazione.

ANapoli, d'altronde, la solidarietà e la sensibilità del popolo sono qualità diffuse. Calmato lo stato dipanico, la cittadina è tornata al suo ritmo frenetico, nella speranza che anche la donna che ha tentato di uccidersi possa tornare a sorridere.

Segui la nostra pagina Facebook!