Terribile notizia arriva dalla regione Calabria dove è stato consumato l'ennesimo agguato. Il tutto è avvenuto nella provincia di Reggio Calabria che ancora una volta diventa scenario di una tragedia sfiorata. Nell'ultimo mese infatti non è il primo agguato che viene registrato e diversi uomini sono rimasti feriti. La cronaca di cui vi parliamo in questo articolo fa riferimento a quanto avvenuto nella serata del 29 febbraio 2016 nella Locride. Vediamo cosa è accaduto in seguito ai primi rilievi che sono stati effettuati dalle forze dell'ordine.

Pubblicità
Pubblicità

Uomo ferito a colpi di fucile

Nell'agguato avvenuto nella tarda serata del 29 febbraio, un uomo di circa 44 anni è rimasto ferito e colpito da almeno un colpo di fucile. Il tutto è avvenuto nella campagna di Casignana, sita nella fascia ionica reggina. Il colpo di fucile avrebbe raggiungo la vittima ad una gamba ferendola gravemente. Per fortuna sul luogo sono immediatamente intervenuti i soccorsi del 118 che hanno prestato le prime cure all'uomo.

Pubblicità

Il 44enne è stato così trasportato immediatamente presso gli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria. È stato necessario anche l'intervento delle forze dell'ordine ed in particolare sono giunti a Casignana i carabinieri della compagnia di Bianco che adesso stanno svolgendo le indagini. Gli uomini delle forze dell'ordine stanno ricostruendo la vicenda, cercando di raccogliere tutti gli elementi necessari per poter attribuire il movente dell'agguato ed eventuali responsabilità.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Ulteriori dettagli emergeranno dunque nelle prossime ore.

Altri due agguati si contano nel mese di febbraio sempre nella provincia di Reggio Calabria. Il 10 febbraio era stata infatti diffusa la notizia di un uomo di circa 45 anni che era riuscito a sfuggire ad alcuni colpi, salvandosi. Qualche giorno dopo, il 13 febbraio, in un altro agguato era stato gambizzato un uomo. La cronaca dunque continua a ripetersi.

Ad oggi l'intervento del ministro Angelino Alfano, per sedare la drammatica situazione che sta caratterizzando il territorio calabrese, risulta vano.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto