Annuncio
Annuncio

Nell'ultima puntata del noto programma Rai Chi l'ha visto? la giornalista Federica Sciarelli ha parlato del caso di Daniele Discrede. La fine dell'uomo fu a dir poco crudele. Il signor Discrede era un commerciante residente a Palermo, fu ucciso dinanzi a sua figlia, una bambina innocente che all'epoca aveva solo 8 anni. Una bambina traumatizzata, che porterà questa orribile visione del padre morto ammazzato davanti ai suoi occhi, per mano di gente malvagia ancora non identificata.

Gli fu teso un agguato

Daniele Discrede aveva 41 anni, era un uomo vitale, pieno di vita, aveva il cosiddetto argento vivo addosso. Era un imprenditore residente a Palermo.

Advertisement

Aveva una famiglia alle spalle, una figlia dall'ex moglie ed una nuova compagna. Da quest'ultima, Daniele ebbe una nuova bimba. Tutto sembrava andare bene nella vita dell'uomo, fino ad un fatidico sabato sera quando Daniele aveva appena finito di lavorare. Voleva portare la figlia a mangiare una pizza. La piccola era con lui quella sera, gliel'aveva portata in ufficio la nuova compagna dalla quale si era separato da pochi mesi. Papà e figlia (che all'epoca dei fatti aveva solo otto anni) si erano diretti fuori dall'ufficio. Il papà le chiese di aprire il cancello, per andare a prendere la moto. La bambina era felice di salire sopra quel sellino. Doveva fare un giro in moto assieme al suo papà, per poi andare, come già detto, a mangiare una pizza. Erano circa le 21:30, una Citroen nera con a bordo tre persone incappucciate, stava aspettando il povero Daniele.

Advertisement
I migliori video del giorno

I tre criminali, che si riveleranno essere gli assassini del signor Discrede, decisero di agire proprio mentre la piccola aprì il cancello e proprio in quel momento la macchina si avviò e i tre delinquenti la posizionarono proprio al centro del cancello appena aperto. Un dei tre scese e si posizionò davanti alla figlioletta di Daniele, facendole vedere un'arma. Un altro rimase in macchina, mentre un terzo uomo scese andando verso l'ufficio, convinto che Daniele si trovasse al suo interno. Un qualcosa di inaspettato accadde in quel momento.

Il momento della morte

L'imprenditore sbucò all'improvviso da dietro il capannone, era in moto e quando vide la figli accanto ad un uomo armato ed incappucciato, cercò di investire l'altra persona che si stava dirigendo verso il suo ufficio. Vito Discrede, fratello di Daniele, ha dichiarato alle telecamere di Chi l'ha visto?: "Daniele è andato incontro al rapinatore, che sicuramente pensava di trovarlo dentro l'ufficio ...  Io immagino che a bordo del motorino forse Daniele abbia preso un colpo, ma quando si è rialzato, è questo è certo, chi era davanti a lui ha sparato". Infatti Daniele fu raggiunto da diversi colpi di pistola, il suo killer gli portò via un borsello con dentro 4500 euro per poi scappare via assieme ai sui complici . A quel punto l'uomo, ancora vivo, diede il telefono alla figlia, dicendole di chiamare aiuto. Morì poco dopo in autoambulanza per arresto cardiaco