Il software che potrebbe aver permesso alla sicurezza egiziana di individuare Giulio Regeni sarebbe stato creato dall'Hacking Team. Stiamo parlando del software spia RCS Galileo che intercetterebbe, anche e soprattutto a distanza, tutti i dati che passano per computer e smartphone interessati.

Adesso una cosa è certa: se Hacking Team vorrà vendere il software all'estero, dovrà ottenere il nullaosta dal ministero dello Sviluppo Economico. Sul tema era stata presentata un'interrogazione parlamentare per mano di Adriana Galgano, deputata di Scelta Civica.

Pubblicità

Interrogato sul tema, il governo ha risposto di non sapere quali siano le società egiziane nelle cui mani potrebbero essere finiti i software dell'azienda.

Il nullaosta - revocato con effetto immediato dalla direzione generale per la politica commerciale internazionale del Mise - era stato concesso all'azienda appena dodici mesi fa, poco prima che Hacking Team venisse a sua volta hackerata, vedendo 400 gigabyte dei suoi file, ovviamente riservatissimi, essere diffusi urbi et orbi.