Terribile notizia giunge dalla regione Calabria ed in particolare dalla provincia di Reggio Calabria. Un terribile incidente è stato registrato e un uomo è morto a causadelle ferite che ha riportato. Il tutto è avvenuto nella tarda serata di ieri, 15 maggio 2016. Vediamo nel dettaglio una prima ricostruzione e i ciò che è emersoin seguito all'impatto.

Incidente con auto dei carabinieri, un morto

Il tutto è avvenuto a Brancaleone, sito nella provincia di Reggio Calabria, sulla strada statale 106.

L'impatto è avvenuto tra una vettura e una volante dei carabinieri. Stando alla prima ricostruzione, l'auto su cui viaggiava Pasquale Scaranosi stava immettendo sulla strada statale 106 quando si è scontrata contro la volante dei carabinieri. Ancora le cause dello scontro sono in corso di accertamento, ma le forze dell'ordine hanno immediatamente soccorso l'uomo e lo hanno trasportato presso gli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria per le cure dei caso.

L'uomo è morto proprio nella struttura ospedaliera in tarda serata. I due agenti che erano a bordo della vettura sono rimasti feriti lievemente.

La vittima era Pasquale Scarano, di 67 anni, originario dalla provincia di Salerno. Da diversi anni però l'uomo era residente nella Locride. I suoi amici e conoscenti si stringono al dolore della famiglia.

Terribile incidente anche a Cosenza

Non è l'unico sinistro che si verifica nelle ultime ore.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Un altro impatto è stato registrato a Cosenza, a San Nicola Arcella nel pomeriggio del 16 maggio. Anche qui il bilancio è stato preoccupante. L'impatto registrato sulla strada statale 18 ha visto un morto e ben due persone ferite a causa di un'automobile che è sbandata e si è schiantata contro le barriere di protezione. Le forze dell'ordine e l'Anas invitano sempre alla prudenza e a guidare con estrema cautela per evitare situazioni spiacevoli.

Ulteriori dettagli sull'argomento emergeranno senza dubbio nelle prossime ore. In attesa di saperne di più vi invitiamo a cliccare sul tasto Segui posizionato in alto accanto al nome dell'autore dell'articolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto