La Calabria piange e si addolora per la perdita di due giovani ragazzi. Si tratta di Deborah Ranieri e Vittorio Leotta. La loro morte è avvenuta sulla strada statale 106 nella notte tra il 21 e il 22 maggio 2016. Il tutto è accaduto nella provincia di Catanzaro, a Sant'Andrea dello Jonio. Non ci sono parole per descrivere l'immenso dolore provato dalle due famiglie e da tutte le persone care che conoscevano e ammiravano i giovani. Un impatto fatale che non gli ha dato scampo e che ha spezzato le loro giovani vite.

Pubblicità
Pubblicità

Terribile impatto frontale

I due ragazzi sono rimasti coinvolti in un grave sinistro che ha falciato le loro vite. Deborah Ranieri aveva soltanto ventuno anni mentre Vittorio Leotta solo venticinque. Il terribile impatto è stato frontale e non erano presenti segni di frenate sull'asfalto. Si tratta di un dettaglio molto importante che fa pensare a tutti che l'impatto è stato immediato, rapido e violento.

Pubblicità

Il tutto è avvenuto all'altezza del chilometro 156,300. Sul posto è stato necessario l'intervento delle forze dell'ordine e anche dei vigili del fuoco. I corpi dei ragazzi infatti erano rimasti intrappolati tra le lamiere accartocciate delle vetture. Le operazioni svolte dagli operatori sono state delicate e difficili ma sono riusciti ad estrarre i due ragazzi dalle macerie. Purtroppo però non c'è stato nulla da fare per loro.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

La 'strada della morte' aveva già preso le loro anime. A nulla sono serviti i soccorsi dei sanitari del 118 che erano stati prontamente allertati e che erano repentinamente giunti sul luogo dell'incidente.

Ma non si tratta dell'unico doloroso avvenimento registrato in Calabria ieri. Altri due incidenti sono stati registrati sempre sulla strada statale 106. Entrambi nella provincia di Reggio Calabria. In entrambi i sinistri si contano ben due feriti.

Intanto le Associazioni, dopo aver lanciato un messaggio di solidarietà alle famiglie, continuano a chiedere seri interventi per mettere in sicurezza la strada statale. Gli agenti continuano a chiedere a tutti di guidare con cautela e prudenza per evitare tragedie del genere.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto