Una vicenda delicata, quella in cui si è ritrovata Annamaria Scabar, 52 anni, insegnante presso la Scuola media Milcinski di Cattinara (Trieste) e che rischia di portarla al processo per falso ideologico. Come raccontato sulle pagine del quotidiano friulano 'Il Piccolo', la storia risala al 14 maggio del 2012, quando la docente cadde dalle scale della scuola, almeno secondo quanto dichiarato in seguito: infatti, quel giorno, seppur provasse dolore ad una caviglia, la prof continuò ugualmente il proprio servizio, salvo poi recarsi al Pronto Soccorso tre giorni dopo, visto che il dolore al piede, ormai, era divenuto insopportabile.

Pubblicità
Pubblicità

Ultime news scuola, venerdì 27 maggio 2016: insegnante denunciata dalla dirigente scolastica

I problemi per l'insegnante arrivano poco dopo, visto che Fiorella Bencic, dirigente scolastica dell'istituto, non solo si è mostrata scettica di fronte al racconto dell'insegnante ma addirittura l'ha denunciata alla Procura. 'L'incidente non è stato segnalato in segreteria, la docente non l'ha detto a nessuno: inoltre, non ha neppure cercato di rimediare al dolore per il piede messo male, mettendoci, ad esempio, la borsa per il ghiaccio.'

La preside ha aggiunto che, quel giorno, nessuno, tra colleghi e bidelli, hanno notato che Annamaria Scabar zoppicasse o fosse comunque sofferente: la dirigente pensa, infatti, che l'infortunio della professoressa sia avvenuto in un altro luogo e in altre circostanze.

Ultime notizie scuola, venerdì 27 maggio 2016: docente rischia processo
Ultime notizie scuola, venerdì 27 maggio 2016: docente rischia processo

La docente e l'accusa di falso ideologico: 'Se nessuno mi ha vista, non è colpa mia' 

La Procura, in seguito alla denuncia, ha avviato le indagini del caso, provvedendo a sequestrare il PC e il cellulare della docente accusata di falso ideologico: l'obiettivo era quello di cercare qualche elemento che potesse comprovare la presunta malafede dell'insegnante. L'analisi informatica, però, non ha portato a questa conclusione.

La docente continua a difendersi: 'Se nessuno mi ha vista cadere dalle scale non è colpa mia'; inoltre, il fatto di essersi presentata all'ospedale dopo tre giorni dall'incidente, rientra nella normalità visto che le distorsioni, all'inizio, possono essere sottovalutate.

Pubblicità

In ogni caso, oggi l'insegnante comparirà in Tribunale, dinanzi al gip Laura Barresi per rispondere dell'accusa di falso ideologico portata avanti dal pm Federico Frezza, che ha chiesto il rinvio a giudizio per Annamaria Scabar.

Leggi tutto